lunedì 3 ottobre 2011

Metti Manara….



E le stanze del desiderio a Siena …
 
Sarà che Siena mi è sempre piaciuta tanto,
Sarà che ritengo  la “mano” , intesa in senso artistico , di Manara una tra le più belle che ho mai avuto la fortuna di vedere, 
Sarà che son crescuta a nutella e fumetti ( della prima si vedono i risultati )  ,
ho ritenuto doveroso ieri pomeriggio, rotolare nella bollente Siena per vedere la Mostra di MANARA.

  
Sono onesta, la mia conoscenza su Manara era relativamente  superficiale , conoscevo Miele una delle sue “Donne” più famose ,i suoi trascorsi con pubblicità e riviste maschili e poco altro .
Della sua carriera mi mancavano svariati passaggi chiave che grazie alla visita di ieri mi sono più chiari, diciamo pure che la mostra di Siena mi ha aiutato nel colmare diversi “buchi neri ” di abissale ignoranza .

Ma andiamo con ordine, intanto vi riporto le informazioni di corredo nel caso vogliate andarci, cosa che io vi consiglio caldamente di fare:

Milo Manara - Le Stanze del desiderio
Siena, Complesso Museale Santa Maria della Scala
dal 1 ottobre 2011 - 8 gennaio 2012
costo biglietto : 10 euro ( se avete la tessera coop 6 euro)
Nel costo del biglietto c’è compreso un parcheggio convenzionato (che però io non ho utilizzato quindi non so dire se è vicino o meno.)


Quello che posso dire con assoluta certezza dopo aver visto circa 300 disegni, pannelli, illustrazioni originali ,video , installazioni e tele è che adesso mi spiego molto meglio come mai venga ritenuto uno degli illustratori più celebri al mondo .
Le varie stanze raccontano il percorso sensuale della vita e della carriera di Manara , si entra in contatto con i temi portanti della sua carriera ,dagli inizi attraverso il suo alter ego Giuseppe Bergman, al suo primo punto di riferimento professionale Hugo Pratt, per poi proseguire con l’incontro con Federico Fellini  e arrivare alle sue “Miele e Claudia” personaggi indiscussi della sua matita, tanto che si sente sempre parlare delle “donne di Manara ”e non “delle donne alla Manara”   , si arriva poi a lavori più recenti come le tavole sui Borgia , dove lo studio dell’architettura è evidente, passando attraverso a numerose immagini “regalate” alla pubblicità e ai giornali; 

Papa & Manara
per dirne una ricordate la foto sul "Misfatto" quotidiano della beatificazione di Papa Wojtyla che suscitò un sacco di polemiche? 
Io l'adoro.... 
Probabilmetne perchè sono atea ma non la ritengo nemmeno offensiva, solo divetente, si fa satira su tutto, perchè non la si dovrebbe poter fare sulla religione? 
Ma non polemizziamo oggi....



Klimt &Manara
Un 'altra Stanza è quella dedicata alla modella e il pittore, in questa stanza ho trovato fantastico e dissacrante ( divertente?)  vedere le “sue ragazze sensuali” dentro contesti sacri ,ma non con ironia , non l’ho vissuta come una presa in giro da parte sua nei confronti del pittore “sacro” , ma l’ho vissuta come una “normalizzazione” di figure e scene ormai un po’ datate , ho trovato molto bello il suo vederle con occhi diversi, più attuali, più terreni . PIU’ VERI.
E’ un po’ come forse le avrebbe volute raffigurare l’artista ma vuoi per costume, vuoi per lo stile del momento non lo ha potuto fare...
ecco ci ha pensato lui…

  
Questa è sicuramente la parte che mi è piaciuta di più di tutta la mostra.


Non poteva mancare  una Stanza “vietata”,che ho trovato leggermente ridicola ( non la stanza,il fatto che fosse vietata) ,anche perché nella stanza “HOT”  erano si raffigurate donne nude, magari in posizioni sconvenienti ma niente di così volgare da essere censurato, a mio dire,il telegiornale con tutte le mignotte del papi ultimante sa essere molto più volgare ed esplicito , ma non parliamo di politica ( almeno oggi…) ..
Manara & ME!


Molto carino anche il negozietto a fine mostra, dove mi son comprata un segnalibro , un taccuino e uno splendido specchietto da borsetta….
Che altro dire,
parlare di lui solo come disegnatore erotico mi sembra riduttivo  , non che non lo sia beninteso, ma allo stesso modo non l’ho mai trovato eccessivo, mai volgare o non-pubblicabile, credo di non aver mai visto una sua vignetta in cui è raffigurato un amplesso ( magari ci sono per carità! ) , dal mio punto di vista è geniale perché riesce a far vedere la parte divertente , piccante,  ammiccante dell’erotismo, e farlo senza scadere mai nel volgare vuol dire essere delle grandi menti .

Fa sorridere pensare che magari negli anni 70 qualcuno si è pure scandalizzato per le sue “Donnine” ,( e pensare che il suo approccio al fumetto è avvenuto leggendo i CLASSICI  DISNEY!!!) guardando la mercificazione della donna che viviamo oggi le “Donnine “ di Manara, che magari un tempo suscitavano anche qualche scandalo adesso ci fanno sorridere e pensare
al bell'erotismo Sano e divertente  … 
e non al Sesso per soldi , così di moda ultimamente…

Ma questa come sapete,

È un ‘altra storia….



E con questa.. vi saluto e vi consiglio di farci una capatina…

Che l'aperitivo sia sempre con noi.....

0 commenti:

Posta un commento

DaiDaiDai... Partecipa al mio caos!

social network

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...