giovedì 15 dicembre 2011

Per i fratelli senegalesi




Questa è la mia dedica di solidarietà per i senegalesi barbaramente uccisi a Firenze , non riuscivo a trovare le parole giuste per commentare questa mostruosità  e scelgo le parole del maestro Francesco(Guccini ) per far sentire il mio grido di dolore e dire :



PER SEMPRE NO AL RAZZISMO....









La canzone del bambino nel vento 
 
Son morto con altri cento, son morto ch' ero bambino,
passato per il camino e adesso sono nel vento e adesso sono nel vento....

Ad Auschwitz c'era la neve, il fumo saliva lento
nel freddo giorno d' inverno e adesso sono nel vento, adesso sono nel vento...
Ad Auschwitz tante persone, ma un solo grande silenzio:
è strano non riesco ancora a sorridere qui nel vento, a sorridere qui nel vento...
Io chiedo come può un uomo uccidere un suo fratello
eppure siamo a milioni in polvere qui nel vento, in polvere qui nel vento...

Ancora tuona il cannone, ancora non è contento
di sangue la belva umana e ancora ci porta il vento e ancora ci porta il vento...
Io chiedo quando sarà che l' uomo potrà imparare
a vivere senza ammazzare e il vento si poserà e il vento si poserà...
Io chiedo quando sarà che l' uomo potrà imparare
a vivere senza ammazzare e il vento si poserà e il vento si poserà e il vento si poserà..

 F.Guccini


Sempre vostra e con la ferma convinzione che gli uomini
SON TUTTI UGUALI.... 


S.

0 commenti:

Posta un commento

DaiDaiDai... Partecipa al mio caos!

social network

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...