venerdì 11 novembre 2011

Servizio pubblico

Credevate che avrei glissato sull'argomento è!?!
E invece niente da fare.... son qui pronta ad ammorbarvi con un bel pippone sulla seconda puntata di servizio Pubblico.
Ad onor del vero volevo parlarvene la scorsa settimana ma ho aspettato.


Non ne ho scritto subito in parte perché non volevo farmi travolgere dall'entusiasmo di aver contribuito , anche se con i soli 10 euro ( vedi questo post ) a creare un nuovo modo di andare in onda, e in parte perché la prima puntata mi ha creato sensazioni contrastanti.



Da un lato ero contenta di rivedere il Santorone Nazionale, Travaglio Vauro e tutta la compagnia del nostro perseguitato ANNOZERO , 
dall'altro avevo una gran paura di un flop

Nella prima mezzora di programma ho respirato un po' della loro tensione, 
ho molto apprezzato lo studio , le gru dove stava la gente comune (IN ALTO) e le sedie di legno dove stavano i politici ( IN BASSO) .
Perfetta metafora di quel che dovrebbe essere la società, 
il "buon politico" al servizio del "buon cittadino" .

Poi è accaduto qualcosa: a fine trasmissione mi sono trattata molto male:
Mi dicevo:  
"Sono una persona disturbata, dev'essere così .
Se dopo tre ore di informazione libera sento la mancanza della polemica, dei litigi e dei politici idioti che ho passato gli ultimi dieci anni a criticare non sono normale."
SENTIMENTO CHE HANNO AVUTO IN TANTI... 


Ci ho riflettuto un po' e mi son detta che in definitiva la polemica e il contradditorio non generano informazione, generano confusione .
Di confusione e schiamazzi da pollaio in questi anni ne abbiamo avuti anche troppi , quindi accetto di buon grado il nuovo modo di fare informazione politica. 
In definitiva il politico sulla poltrona che dice bianco contrapposto al politico che dice nero è un format datato. 


Che dire della puntata di ieri sera?
Tutto sommato mi è piaciuta anche se credo ancora debbano lavorarci sopra per renderla un pò più snella e dinamica ma non dispero. 
In questa seconda puntata ho comunque trovato la conduzione più fluida rispetto alla prima puntata  mi è piaciuto l'inizio con il video di "Re Roberto" che ha parlato della nostra amata Italia così "trascurata" ma così grande nella storia.
Mi sono quasi commossa nel vedere i lavotoratori che combattono la crisi a forza di antidepressivi per arrivare a fine mese, mentre una voce fuori campo  parlava di ristoranti pieni. (poeraccio....è malato )
Dibattito forse un pò troppo lungo (e un pò noiso)  tra Travaglio e Feltri..

Non ho ancora letto le critiche al programma sul web e non so come sono andati gli ascolti. 
Le mie fonti si limitano all'articolo letto sul "Fatto" e alle mie personalissime e discutibili impressioni . 
Sono schifosamete di parte mi rendo conto ma io credo che la polemica sulla "troppa pubblicità" e la mancanza di litigi da pollaio non aiuti un nuovo modo di far televisione. 

Vediamo come andaranno avanti le cose. 



Credo però che la polemica , le urla e le liti furiose non siano obbligatorie per fare programmi di informazione e di qualità .
Mi piacerbbe , dopo anni di urla e strepiti in tv avere la possibilità di vedere un buon programma  
dove gli ospiti non si credano al mercato del pesce......


 
Un ultimo saluto lo decido , dal profondo del mio fegato a quel deficiente che poche ore prima dell'inizio della seconda puntata si è rubato i ripetitori di telelombardia ( bacino d'utenza = 500.000 persone) .
Caro amico ladro di ripetitori dal cervello in pensione , ti saluto con questo augurio:

"Che ti venga una dissenteria galoppante proprio il giorno in cui a casa non hai acqua e che , sempre lo stesso giorno in tutte le farmacie l'imodium sia terminato".

p.s.
Che ne penso di un governo tecnico con Monti? 
Mannaggià.. non mi son fatta un 'idea precisa ancora.... 
Mi documento meglio, polemizzerò più avanti...

Sempre vostra e sempre più di parte...
S. 

0 commenti:

Posta un commento

DaiDaiDai... Partecipa al mio caos!

social network

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...