mercoledì 9 gennaio 2013

I Jeans rosa e la borsa con le api....

Avvertivo la vostra preoccupazione...
vi vedevo li a chiedervi..

" Ma come, 
'sta settimana non ce lo scrive il pezzo amarcord ?"

State sereni...
Eccomi pronta ad accontentarvi, 
anche perchè...
dopo un post come quello di lunedì 
( che però  mi ha dato ENORMI soddisfazioni e mi è piaciuto parecchio il confonto con "voialtri" blogger )
sento proprio il bisogno FORTE di scrivere qualcosina di un pò ( parecchio) stupido , 

E dunque...

Domenica ero ,
come spesso accade a pranzo "da madre".
Sfruttando sapientemente un suo attimo distrazione sono riuscita a liberarmi dalle catene ,
catene con cui solitamente mi lega al tavolo mentre mi ingozza con la sua vanga da giardino.

Mentre la genitrice si lamentava per la mia fuga ( alcuni di voi non hanno chiari certi vizi di mia madre , chi vuole può leggere di lei QUI ) mi son messa a spulciare tra le vecchie foto in cerca di perle giovanili...
cercavo vecchie foto , foto UMILIANTI da sfoggiare ad una cena con vecchie amiche domani sera.

Durante la ricerca mi sono imbattuta in un essere ibrido, ibrido e abbastanza pinato 
( pinato = in carne) . 
Un misto tra un adolescente alla moda e Bruno Sacchi dei ragazzi della terza C.
 

Ho osservato quest'essere infagottato in Jeans celestini a vita alta, 
strizzati sapientemente in vita da cintura El-charro
cintura con con una fibbia così grossa che pareva uno scudo per difendersi dai nemici .
Ma la vera perla del mio Look erano i calzini. 
Orrendi calzini di lana a color lilla ( Naj oleari suppongo ) con piccole caramelle . 
I calzini si vedan parecchio bene perchè il jeans arriva praticamente a meta stinco. 

Lo dico con estrema amarezza,
una cosa raccapricciante,
L'ANELLO DI CONGIUNZIONE TRA UNA DONNA E UN TELETUBBIES.

Erano i trisitissimi anni dei paninari , anni ai quali io, 
per fortuna aggiungerei , ho partecipato per un lasso di tempo relativamete breve,
e ci tengo a precisarlo, senza alcuna convinzione ideologico/politica. 
Solo per moda.

Che avevo 13 anni e a quell'età non è che ti stai a fare tante domande. 
Segui l'orrore delle mode di gruppo. 
Che il genitore non poteva certo capire come mai , 
improvvisamente RIFIUTAVI strillando un aquila di indossare i jeans Roy Rogers 
 ( ora ambitissimi e cari come la morte, ma ai tempi decisamete Jeans Tamarri ). 
Non capiva che il jeans sbagliato poteva costarti l'eliminazione dal gruppo degli amici e l'essere additata come " tamarra" o " Gina" 

Ma ve li ricordate i paninari?
Ma sopratutto... ve lo ricordate il look paninaro?
Il look paninaro non era solo un modo di vestirsi.
Era un modo di vivere .
Parlata , look, locali, bevande e simili....
possiamo ringraziare loro se il cibo spazzatura è entrato nelle nostre vite e i Mac si son moltiplicati come funghi infestanti.... 
A Firenze quando ero "ragazzina" io mica c'era il mac! 
Dove ora c'è il Mac c'era L'italy Italy, li ...in piazza stazione... 


La dove c'era l'Italy ora c'è...
c'è il Mac Donald's .....
e l'Italy Italy ormai...... 
dove sarà...
àààààààààà... 


 diceva una vecchia canzone di Celentano... 
no è? 
Vabbè magari mi sto confondendo,
 ma comunque avete capito...
 

Come dicevo sopra, 
ci son passata vicino a quei tempi, ma ,non essendo la figlia di Agnelli non è che mi potevo permettere tutto cio che il look paninaro imponeva...
Certo avevo i mie cavalli di battaglia. 
I miei orrendi abiti "sacri" tipo le sgargianti felpe Best Company , la cintura El-charro i calzini burlington , il mitico occhiale ray ban aviator l'orrenda borsa naj oleari.

Ho delle immagini della "cresima" che mostrano quanto il look paninaro si fosse insinuato nella mia innocente testolina .
HO delle foto che mostrano la mia mise per l'occasione :
Indosso dei Levis 501 rosa pastello,  ve lo giuro:
rosa pastello.  
Ne hanno messi sul mercato tre paia in totale
poi li hanno tolti dalla produzione poichè ne eran stati venduti un solo paio...i miei
che comunque vantano quella SOLA E UNICA apparizione pubblica. 
Avevo abbinanto al jeans rosa chicco una maglia blu ( con scritte rosa ) della best company.
POERACCIA.... 
C'è da sentirsi male.
La  mia amica R. indossa levis 501 bianchi e maglia best company celeste. 

Esatto.... lei aveva almeno avuto il buon gusto di indossare jeans di un colore umano. 
Ma la divisa era tristemente simile.

Ma la perla di quegli anni è la borsa.
Provavo un sentimento davvero forte per " il cestino dell'asilo" della naj oleari"
Non ho foto putroppo, ma ho trovato in rete un esempioabbastanza calzante.
Solo che la mia era verde acqua con delle api.
SI AVETE LETTO BENE. 
API.
Non credevo fosse possibile vergognarsi di una borsa, invece, 

Non si finisce mai di conoscersi....


ho avuto pure il diario dei paninari... 
Un mondo intero girava intorno a quella moda idiota......
Per fortuna come tutte le mode estremamente deficenti è sparita in fretta lasciandoci in dono solo i RayBan e il Mac Donald , i primi ancora molto presenti nelle mia vita.


La moda paninara ha poi lasciato il posto ai texani corti, 
ai jeans scampanati ,  
pellicciotti di tigre e giacche con le pailletes...


Ma come ben sapete bene , questa.....
è un 'altra storia...

Sempre vostra , 
con il moncler ROSA come sogno proibito....

S

54 commenti:

  1. Io quest'epoca l'ho solo sfiorata: mi ricirdo queste mise in puro stile acqua in casa diffuse fra noi fanciullini pascoliani in erba, che celavamo sotto grembiuli alle elementari, ma che fiondavano fuori nelle cartelle, diari, quaderni, penne ecc..ecc..
    Io ero un bel po' inconsapevole i questa cosa, ma fortunatamente è passata come tante altre amene orrendità degli anni '80, ma diciamocelo, alla fine è stato anche costruttivo, oggi sappiamo con certezza cosa non mettere, per i neofiti ci penseranno Enzo e Carla!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grandissimi Enzo e Carla... pensa , io son così presuntuosa che credo sempre di non aver bisogno di consigli sull'abbigliamento... poi mi capitano in mano le vecchie foto e la verità mi colpisce come un ceffone...

      Elimina
  2. Uau, che stile ^___^
    Io mi ricordo con un bel "finto moncler Verde Pisello" + jeans El Charro che lasciavano vedere una spanna di calzetti a quadrettoni e le Timberland estive(pateticamente indossate come nuove, mentre in realtà erano usate: per gentile concessione di un cugino ricco)
    Sotto il finto moncler una felpa By American Viola (-_-) portata praticamente sempre perchè era l'unica felpa figa tra le felpe che avevo.
    Tra l'altro c'è da dire che visto la frequenza con cui si indossavano certi indumenti, beh, almeno una volta erano fatti bene e ti duravano...
    Uau, che stile ^___^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. molcler verde pissllo "taroccato"????
      Non si fa non si fa... -_-
      Io avevo ben tre felpe della Best company.. fra l'altro ne ricordo una orrenda con ricamato un cane da caccia con in bocca un fagiano... peccato mi sia venuta in mente ora questa felpa.. con la borsa con le api e i jeans rosa se la giocava parecchio bene...
      Comunque su una cosa hai ragione... certe felpe erano eterne.. quella blu della cersima io ce l'ho ancora... non la indosso ma ce l'ho!!!

      Elimina
    2. Mmmm...con la felpa cane+fagiano potresti rilanciare la moda

      Elimina
    3. certi abiti sono degli "evergreen"... un pò come la chanel e la speedy vuitton...
      Eppure la devo ritrovaer quella felpa agghiacciante...

      Elimina
    4. Brava, trovala e distruggila: qualcuno ti potrebbe ricattare 8-)

      Elimina
    5. Pensavo tu la volessi in prestito...... secondo me con il bomber verde pisello tarocco starebbe da Dio... se non erro aveva pure il colletto viola...peccato non la trovo nemmeno su internet.. ci tenevo un casino a mostrarvela...

      Elimina
    6. Finto Moncler verde pisello, il bomber è arrivato dopo dai.
      Ma prima del bober c'è stato lo Spencer: il giubbotto vietato ai panzoni: do you remember?

      Elimina
    7. 'Orca se me lo ricordo lo spencer.. lo portavano " quelli fighi e grandi" della mia compagnia per andare a ballare la domenica pomeriggio!!!!

      Elimina
    8. Mio Dio quanti ricordi, stasera dovrò fare un'altra lobotomia...

      Elimina
  3. Amo leggere i tuoi post,mi catapultano nel passato e mi fanno tornare in mente cose ormai dimenticate!!Io all'epoca dei paninari ero un pò piccola,ma mi ricordo bene come ci si vestiva.Anche io borsa naj oleary (mi sono comprata la najo!!)rosa con le api!Quando vado da mia madre voglio andare in soffitta a cercarla.Però i levis rosa non li ho mai avuti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I levis ROSA eran per pochi.... ci voleva un certo fegato per indossarli...
      se consideri poi che io ho se pre avuto i fianchi larghi.. puoi immaginarti come mi stavano..
      Un maialino vestito a cerimonia!!!!
      P.S. Se ritrovi la borsi con le api forndiamo un club!!!"Noi.. con la borsa con le api..."

      Elimina
    2. Sì Sì ci tengo!!Che poi anche se andava di moda qualcuno mi prendeva in giro già ai tempi per quella borsa!!

      Elimina
  4. Anche io avevo..una Best company fucsia (!!iooo!!) con cerbiatto ricamatoooo...orrooooreeee!!

    RispondiElimina
  5. ...ps...e sono la Demetraaaa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che te così "tennologica" non riesca a farti un account mi lascia basita...

      Elimina
  6. Io fortunatamente o sfortunatamente, un po' ero grandicella, un po' la mia famiglia non se li poteva permettere certi marchi e quindi paninara non lo sono mai stata..ah!ah!ah!...però i jeans alti alla caviglia ed i maglioni grandi e larghi erano orrendi...il nostro motto dell'epoca? "Larghe le maglie stretti i calzoni questa è la moda dei veri figoni!"... :-( ...degli anni '80 mi è rimasto l'odio per i colori fluo che sono ritornati di moda quest'anno..li odio!!!!
    Sei sempre forte!!! Roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. wow! Il motto non me lo ricordavo!
      A me i colori fluo invece quest'estate mi son piaciuti!!!

      Elimina
  7. posso vantarmi per un istante di non essere MAI stata paninara? ma mai mai mai proprio mai, eh? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiaro che puoi...hai di che vantartene!Anzi.. ti invidio un pò...

      Elimina
  8. Oddio che ricordi! Si si anch'io ho stressato la mi mamma per la felpa della BEST COMPANY. Mi ricordo che era di color rosa, poi i levis 501, tante cose però non me le potevo proprio permettere, così di li a poco sono diventata dark (vestita solo di nero e viola) con scarpe nere con la punta in ferro antifortunistica e molle al posto dei lacci. ah ah ah che bei ricordi! Poi i texani ovviamente, le mephisto, ecc ecc.
    Ti dirò io avevo la fortuna che mia nonna era sarta così mi cuciva lei i vestiti, comunque la moda era quella e ne conoscevo tante amiche paninare!!!
    Ciao bella continua così! Sei troppo forte!
    BACI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che le felpe della best company eran terribili... indistruttibili ma terribili!!!
      p.s. Quindi il passaggio da paninara a Dark è stata una scelta per risparmiare?

      Elimina
  9. Sì sì, mi ricordo tutto.
    Anch'io avevo il diario del paninaro, più per caso che per seguire la moda, in verità.
    Ricordo benissimo quella borsa.
    Andava per la maggiore in quei tempi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La borsa era un simbolo... diciamo che l'Hermes di noi ragazzine!

      Elimina
  10. Quando realizzerai il tuo sogno del Moncler Rosa, sarai obbligata a pubblicare una foto! ;D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Contaci... certo fare una follia economica per un giubbotto rosa la vedo dura.. ma chissà...

      Elimina
  11. Siii, a me piaceva un sacco quella borsa!! Pensa che ho appena guardato il suo prezzo e per quello che è costa ancora un bel pò. Ricordo le discussioni per avere qualcosa di super-marca quando andavo al liceo, ma essendo in 5 fratelli non era sempre possibile. Un abbraccio e grazie per i bei ricordi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamete era una moda davvero inarrivabile per noi " comuni mortali"... meno male che "un pò" me ne rendevo conto e non ho mai fatto richieste troppo assurde ai miei..

      Elimina
  12. Eccomi!! Maccavoli, sono sempre una delle ultime... uff... Ma quanto scrivono i tuoi seguaci, eh?
    Io nel periodo della moda paninara ero un po' tarocca e un po' originale, cioè nelle occasioni di compleanni e natali cercavo sempre di farmi regalare qualcosa "alla moda" ma tipo una cosa alla volta.
    E così ricordo le calze della Burlington arancioni, che conservo ancora per ricordo, perchè quando non andarono più di noda le usai per tenere caldi i piedi in casa, tuttavia non si sono mai distrutte. Due anni fa circa me ne sono comprata un paio in memoria dei vecchi tempi. Panna con i rombi rosa. Recentemente le ho dovute rammendare perchè in corrispondenza dell'alluce si era creato un buchetto e i pallini di lanetta dietro la caviglia. Le cose moderne durano davvero meno.
    Avevo qualche felpa, non di marche famose, perchè le più fighe per me erano quelle dei Duran Duran, ne avevo due :))
    Ora che mi ci fai pensare, ricordo anche un maglione molto trendy a disegni rosa e grigi davvero terribile!! Uh!!
    Di jeans, un el charro, con la gamba a cono, terribili pure quelli O_O. Ed altri della pop 84, stretti elasticizzati con il risvolto alla caviglia perchè anche io dovevo far vedere la calza colorata o quella di pizzo bianco che spuntava.
    Per me il monclaire era assolutamente un miraggio (e lo è ancora oggi, i prezzi per quel piumino sono folli!), così dovetti ripiegare con un piumino bianco della Carrera, carino, ed il giubbotto di jeans con il collo impellicciato di cui non ricordo la marca, ma sicuramente sconosciuta, alla cui manica sinistra ci avevo fatto cucine una toppa dei Duran Duran!! :D
    Ricordo benissimo la cartella, nonchè tutto lo scibile della naj oleari. Cavoli se andava di moda! E non costava poco... Io non ricordo che avevo.... Ah! Mi ricordo. Uno zainetto nero di pelle lucida, che non c'entrava molto con la moda, ma mi piaceva molto.
    Per le scarpe potevo arrivare fino alle Lumberjack ed in primvera sfoggiavo delle graziose Superga lilla. Lo scarpocino della Timberland me lo sono comprato l'anno scorso quando sono andata a NY a 74 dollari ;-)
    Ora come ora però una felpetta dei Duran Duran la indosserei volentieri :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ECCOLA!!!
      Ti aspetto sempre per il momento " nostalgia" , so che ti trovo sempre "PREPARATISSIMA"!!!!
      I calzini Burlington , tristemente antiestetici , ce li ho ancora anche io... e come son caldi!!!
      Li tengo per ciabattare scalza per casa...
      La Naj oleari era davvero un must, l'adoravo e ancora non mi spiego come potessi essere così fiera ad andare in giro con una borsa con le api e dei calzini con le farfalle... mah!

      Elimina
  13. ricordo di chi si stappava i jeans apposta per mettere sotto pezze naj oleari.... anche io ho sfiorato solo quel periodo (credo che siamo coeatanei o giù di li) ma col senno di poi è chiaro, palese e lampante quanto gli anni 80 siano stati veramente il buco nero del gusto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se sei del 75 abbiamo esattamete la stessa età!! Quindi abbiamo vissuto la moda paninara nello stesso periodo!
      A ripensarci vengono davvero i brividi... le toppe... che cosa drammaticamete orrenda!

      Elimina
  14. Senti non tentare di sfuggire al tuo blog di cucina con questi post! :)
    Ma lo sai quale è il mio incubo se ci penso adesso? Il bomber. Quella sottospecie di giacchetto che tutto faceva tranne tenerti caldo. Il mio era nero con l'interno rigorosamente ARANCIONE. Essendo poi particolarmente carina ai tempi immagina cosa avevo idea di metterci sotto. Una bella felpa blu con colletto della camicia a merletti che usciva e jeans talmente brutti e talmente corti che sembravano usciti da un'altra epoca (in cui tutti erano ciechi). Come si fa a produrre cose di cotanto ripudio? Scrissi un post tempo fa dove parlo un po' di ciò che differenzia noi dalle generazioni super moderne dove a 5 anni già sei un figo da paura (http://mirtillielamponi.blogspot.it/2012/09/millenovecentottantadue.html) e mai e poi mai potrai ritrovarti a guardare indietro con un velo di nostalgia e un mucchio di voglia di dimenticare! :)
    Ti abbraccio fooooooooooooortissimo, felicissima della serata di ieri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il bomber... che ricordo fantastico.. pensa , io ne ho avuti addirittura due... una blu con interno OVVIAMENTE arancione , e uno verde ...
      Poi ora che mi ci fai pensare.. le camicie con i mega collo a merletti hanno avuto il loro momento di gloria! Che immagine raccapricciante mi hai riportato alla mente... quelle camicie bianche con quei mega colli.... sembravo un "paggio"!!!!
      Vado a leggermi il tuo ricordo giovanile!
      Felicissima di averti conosciuto di persona, lo dobbiamo rifare!

      Elimina
  15. Ciao
    io non ricordo molto. Mi ricordo dei paninari però vagamente. Io avevo le calze fosforescenti gialle, rosa, arancio. Avevo anche un giubbino tipo piumino bianco con su i disegni della nay oleari (però non penso che era originale) apine, fiori......la borsa della nay oleari però era un mio desiderio ma mai mi è stata regalata.
    Io adoro i Ray ban ho due paia di occhiali da sole di questa marca e devo dire che mi piacciono molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti i Ray Ban sono l'unica eredità di quel periodo anche per me! Sono gli unici occhiali da sole che mi ostino ad acquistare da vent'anni!

      Elimina
  16. io sono un pò più piccola però mi ricordo che anche io avevo i 501 e mia nonna che era sarta mi ci cuciva le toppe fiorate stile naj oleari. in quanto al moncler rosa, se lo compri diventi il mio mito! io lo scorso anno ho ripiegato su uno di motivi sicuramente più economico ma comunque ROSA! :d

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il rosa è il mio colore preferito.. pensa che io ho avuto per 5 anni la camera da letto interamente ROSA... e non ti parlo di cameretta da bimba... ti parlo della mia camera nella mia ultima casa , quindi , fino a 6 mesi fa ho allegramete dormito in una camera rosa fuxia !
      ROSA TUTTA LA VITA!!

      Elimina
  17. beh ma questo desiderio va assolutissimamentissimamente avverato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai dire mai.... potrei comprarmelo un bel moncler ROSA!

      Elimina
  18. Vorrei i jeans rosa...
    Tanti auguri dell'anno nuovo!

    RispondiElimina
  19. IO stavo dall'altra parte... tra i dark!

    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto!!! Felice di aver ispirato anche a te un post " amarcord"!

      Elimina
  20. I ray ban erano di moda già molti anni prima dei paninari, loro li hanno solo rispolverati.
    secondo me è un ciclo, tra breve spariranno per un decennio, per poi venire riproposti da qualche fashion blogger

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me i ratban comunque son sempre piaciuti parecchio!!!

      Elimina
  21. Io son piu' della setta della borsa , maglia e simili della "Fruit of the loom" ^_^ ma i jeans Armani risvoltati, il giuNbotto e le carro armato le portavo anch'io! :)
    Wow.., quanti ricordi..le spalline ...:) i jeans roy rogers.., i foulards jonh players special......ah....mi vien da sospirare!
    un abbraccio!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I foulards JPS!!!!Bada li che mi hai fatto tornare in mente.... :-D
      Un abbraccio a te!

      Elimina
  22. io avevo Ray ban Wayrfarer (li ho ancora) moncler turchese (conservato come una reliquia nella cabina armadio del Castello) giacca tirolese, borse Naj Oleari a strafottere, e quelli sono gli anni in cui mi sono veramente divertita :D

    RispondiElimina

DaiDaiDai... Partecipa al mio caos!

social network

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...