venerdì 23 novembre 2012

Le bambole "Ripiene"

Ripiene di che ? 
Diranno quelli attenti....

adesso ve lo spiego.


correva l'anno 1982 ei miei genitori , per regalo di Natale mi regalarono una bambola. 

No , non cicciobello. 
Fra l'altro ,ora che mi è venuto in mente cicciobello mi vedo costretta a divagare un attimo...

Inizio divagazione Cicciobello


Cicciobello lo volevo tantissimo quando ero bambina. 
Volevo quello nero con tutte le forze.
Ve lo ricordate il cicciobello nero? 
Era il più bello di tutti con quell'abitino di lana a righe bianche e rosse.....
Il primo Natale i miei genitori sbagliarono e mi regalarono quello bianco con l'abito celeste sbiadito. 
Lo accettai ma con riserve. 
Mi promisero che quello nero sarebbe arrivato al compleanno.
Per il compleanno il compito:
 "Comprare il cicciobello Nero alla Silvia" venne assegnato a mia zia. 
Poveraccia , commise un errore madornale. 
Credo di averla perdonata solo pochi anni fà. 
Mi comprò il cicciobello CINESE. 

Feci una sceneggiata che ancora in casa mia ricordano tutti. 
LO ODIAVO. 
E ho continuato ad odiarlo per anni e anni fino al giorno in cui, finalmente il cane lo ha fatto a pezzi.


Fine divagazione Cicciobello



Tornando al tema principale...
i miei genitori mi regalarono una bambola di gran moda a quei tempi. 
I diversamente giovani la ricorderannno sicuramente, 
si chiamava "BEVE E BAGNA".
Bambola che aveva la particolarità di avere un buchino sulla bocca un buchino sulla patatina.
Era dotata di biberon e pannolini.  
La riempivi di acqua con il bibe in dotazione e lei faceva la pipì. 
Nel pannolino. 
Sempre se ti eri ricordata di metterglielo.
La adoravo. 
Fosse stata una bambina vera avrebbe avuto seri problemi di reni. 
Le facevo ingurgitare qualcosa come 5 litri di acqua al giorno. 
Ma si sà.... i bambini tendono sempre a spingersi oltre, verso nuovi obiettivi.
E io non mi accontatavo delle pipì.
Volevo che la mia beve e bagna diventasse  una bambina completa. 
Volevo che facesse anche la pupù. 
E mi inventai una delle mie cose migliori. 
Riempii il biberon di latte e plasmon.
Molti plasmon. 
Il bibe contenea una pappona disgustosa che io, curandomi di allargare la boccuccia della bambola , le feci trangugiare , riempiendole così il pancino di plastica di latte e biscotti . 
Lo feci per alcuni giorni. Poi mi arresi. 
La bambola non faceva la pupù. 
Il massimo che ottenevo era un pò di pappetta marroncina. 
Abbandonai quindi idea e bambola "RIPIENA di latte e biscotti". 
BEATA INCOSCIENZA. 
I miei genitori hanno impiegato settimane per capire da dove venisse quell'odore di topo marcio  che aleggiava nella mia cameretta. 

Già da piccola ero un piccolo genio incompreso. 
Ne ho avuto la conferma un paio di Natali fa quando al supermercato ho visto Baby Eva
Conoscete baby Eva?
No????
Baby Eva
O cielo... mi crollate sui fondamentali. 
Baby Eva, oltre ad essere una delle bambole più brutte mai messe in commercio è la bambola che fa la cacca. 
Ebbene si. 
Nel 2010  ci siamo inventati anche la bambola che caga.   

E io, checchè se ne dica,
mi sento un pò una pioniera della Baby Eva   .
Nella mia genialità l'avevo inventata 30 anni fà , 
e come tutti i geni , non sono stata capita...
Anzi , sono stata pure cazziata per aver avuto , come dire , 
un 'idea un di m..... 


E voi? 
Quale cicciobello avevate? 
Avete ricordi terribili come i miei sopra da condividere?
SuSuSu... confessatevi a me!
 

Sempre vostra, e sempre senza cicciobello nero. 

S. 

 
note a margine :

Non ho nulla contro i cinesi... ma putroppo il cicciobello cinese era davvero il più brutto dei tre...

56 commenti:

  1. Ma si che me la ricordo, mi sa che c'è l'ho avuta anch'io, ma credo di averci giocato 5 minuti a due tanto... No, niente cicciobello e di nessun colore. Non mi piacevano le bambole, anche se continuavano a regalarmele. L'unica bambola che ho accettato (come si fa nei branchi) è stata la baby mia... Ce l'ho ancora adesso, anche se le é partita la calotta cranica che io tengo insieme con una fascia elastica... Comunque, di esperienze sul genere ho quella della skipper la sorella di barbie: mi sono improvvisata barbiere di Siviglia e presa da un raptus alla edward mani di forbice le ho ranzato i capelli certa che le sarebbero ricresciuti. Sto ancora aspettando....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dirò.. le bambole non son mai piaciute troppo neppure a me... tra le bambolo che ricordo ci son giusto quelle citate sopra... preferivo le barbie ( che anche io ho sfregiato a più riprese!) e giocattoli più maschili tipo lego e playmobil... l'aver avuto 6 cugini maschi ha contribuito molto alla mia formazione!

      Elimina
  2. Il bambolotto a cui ero più affezionata era Birimbo.
    Faceva la pipì, e la faceva ogni volta che gli davo da bere.
    Il problema era che aveva solo due pannolini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si anche la mia beve e bagna aveva pochi pannolini.... ma io li inventavo con stracci e cenci vari...Mia nonna era una maga del riciclaccio!

      Elimina
  3. Comunque commentare con l'iPhone è un insulto alla lingua italiana....

    RispondiElimina
  4. Ti prego non ce la faccio più dal ridere .. fantastica!!!!

    RispondiElimina
  5. Dopo essermi ripresa dalle convulsioni da risata isterica, dico... io avevo il cicciobello bianco, quello normale, ma non l'ho mai davvero amato. Non so chi mi regalò un bambolotto biondissimo col corpo morbido, di quelli con la lana, ma la testa, le manine e i piedini di plastica. Quello fu il mio grande amore, aveva una tutina i pelo turchese col cappuccio con profilo bianco. Ovviamente mia nonna che era una maniaca dell'igiene, ogni tanto lo buttava in lavatrice. E io non volevo, avevo paura si rovinasse... un giorno tornai dall'asilo e il mio adorato amico era sparito. Buttato nella spazzatura perchè ormai marcio!!! Io non so per quanto tempo ho odiato mia nonna e per quanto io ho pianto tutte le sere prima di dormire, stringendomi alla faccia l'unica cosa che mi era rimasta del mio adorato amichetto biondo, la tutina! Mia madre provò anche ad andare nel centro raccolta rifiuti, ma non ci fu nulla da fare, non lo trovammo mai più. Ora sono seria... se ci penso ancora mi viene da piangere cavolo, è stato un trauma. Così per farsi perdonare, mia nonna mi regalò il CiccioBello, ma io non ci giocai praticamente mai.
    Angolo delle confessioni: quella tutina azzurra pelosa..... ce l'ho ancora!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ancora conservi la tutina? Wow..devo dirlo a mai mamma che mi accusa di non voler mai buttare via niente.... le farò presente che c'è chi è molto più attaccato ai ricordi di me!!!
      Quanto al trauma , condivido in pieno... a volte i grandi non si rendono conto della portata dei loro gesti nei confronti dei bambini sensibili!

      Elimina
  6. Carissima Silvietta, si vede proprio che siamo nate tutte e due il 5 maggio!!!
    Infatti anch'io ho ancora il complesso del Cicciobello Nero!!!
    Lo volevoooooo!!!
    E non è mai arrivato... sigh...
    Ma neppure il Cicciobello...siccome costava...a me hanno regalato il Bimbobello, la sottomarca...

    Bacionissimi
    Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi donne del 5 maggio siamo tutte pericolosamente simili!!!!Il bimbobello mi sfugge.. ma adesso vado a documentarmi!

      Elimina
    2. Difficilissimo da trovare!!!
      Ho scovato solo la foto della sua pubblicità del 1975...
      Era della Sebino ed era la...copia "ciofeca" del Cicciobello!!!
      Proprio come la Tanya che era la brutta copia della Barbie!
      E, naturalmente, ho desiderato da pazzi l'abito da sposa di Barbie ma, dato che costava, la nonna (mossa a compassione) mi regalò quello di Tanya....
      Inutile dire che era piccolo...
      Arrivava a metà polpaccio!!! Sigh...che pianti!!!

      Buon sabato!
      Anna

      Elimina
  7. ahahahah sei un genio! io mai avrei sprecato i plasmon hahaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con il senno di poi anche a me pare impossibile aver sciupato i mitici plasmon... ma da bambina era una piccola inappetente, mangiare era l'ultimo dei miei pensieri..... con il tempo però mi son rifatta... ( putroppo!)

      Elimina
  8. Ciao Silvietta! Solite grasse risate a leggerti...miste stavolta anche ad una sfumatura nostalgica, che il Cicciobello , Extra comunitario e non, ha 'toccato' la vita a diverse di noi .... Anch'io avrei tanto voluto quello nero... ma ricevetti, come da copione, lo stesso identico Cicciobello che voleva mia sorella. Non so perchè ma era lei che faceva da ago della bilancia.. Poi ovviamente mia madre era fermamente convinta che ,in quanto gemelle,dovessimo avere tutto tutto tutto uguale, dall'ago al cannone!? Insomma, sta di fatto che, quel lontano...issimo Natale sotto l'albero trovammo due Cicciobelli anemici, carucci nei loro pisseri vestitini di maglia celestina... e ce ne innamorammo ! L'idillio però durò poco : il mio Cicciobello, battezzato Stellina, aveva un chè...era più dolce di quello della Debby, detto Massimiliano... sicchè in breve la Debby cominciò a voler giocare con il mio,e ogni giorno diventava più insistente! Già allora avrei dovuto intuirne la vena psicopatica..ma vedevo ancora tutto rosa !? Stellina divenne il pomo della discordia! Mia sorella non disdegnava, per farmi dispetto, di spingerle in dentro gli occhi, e ci voleva tutta l'arte di' mi' babbo per ridare a Ciccio la vista!? Un giorno però babbo aveva,deduco,le palle girate...e davanti all'ennesimo litigio per Cicciobello Stellina, la prese, la chiuse in una busta rosa e andò,così disse, a buttarla in Sieve!
    Non l'ho più vista la Stellina...e ogni volta che il mio piccolo cuore la immaginava nella piena..non vi dico lo strazio...
    Ecco la mia esperienza con Cicciobello! Da non raccontare ai bambini..poco educativa :-)
    Senti un po' Silvi, ma della Barbie ballerina ne vogliamo ragionare???
    Quella la ottenni nera,e come mi piaceva! Babbo e mamma ci portarono a comprarla un sabato sotto natale,da Dreoni. La Debbi era flippata per la ballerina bianca per cui, memori dell' affair Cicciobello, a me la comprarono nera per evitare storie.
    Invece fecero più danni della grandine, perchè la Debora allora sì che voleva la mia!?Non sentiva ragioni...e il giorno che le capitò a mia insaputa tra le mani, le toccò lo stesso trattamento che riservava a tutte le sue Barbies : le mangiò le ginocchia, le punte dei piedi, le mani e ,siccome un bastava, il mento!?
    Secondo me l'è figliola di Hannibal Lecter.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Massimiliano? Fantastico il cicccio che si chiamava Massimiliano... e povera Stellina abbandonata nella sieve...
      La barbie ballerina credo di non averla mai avuta.. le mie barbie preferite erano quella con il capone afro alla quale potevi fare la permanente e la mitica "barbie avvolgitreccie" te la ricordi? Con quella attrezzino meccanico che potevamo usare anche noi bimbe .... credo di averci pure fatto un post anni fa.. ora vado a ricercarlo!
      Certo tua sorella era terribile... come si fa a mangiare i le ginocchia alle barbie? Passi i piedi ma le ginocchia!!
      meno male che io ero figlia unica... ;-D

      Elimina
    2. Siii,me la ricordo! Anche quella io non l'ho avuta.. l'aveva la solita Simona però..e ogni tanto ci faceva giocare ad intrecciarle i capelli. La mia Barbie preferita è stata la Top Model,me la ricordo ancora! Anche quella volta ci fu buriana, perchè la debbi aveva chiesto la Cavallerizza -che non sapeva di nulla- e la mia era TROPPO più beeellaaaaa...
      Riguardo alle ginocchia, che te devo di'... è una povera pazza!?

      Elimina
  9. Riguardo alla bambola "piscia & caga " di nuova generazione..che dire? Babbo Natale l'ha portata a mia figlia Scilla l'anno scorso.. bella cagata,appunto!? La bustina per produrre la merdina verde l'ho subito occultata,che ho lavato e pulito culetti a sufficienza in nove anni... figurati se mi voglio occupare anche di quello secco della Baby Eva!?
    Bambola orrenda, concordo! Poi,diciamocelo, compriamo i balocchi ai figlioli perchè si intrattengano un po' da soli, e questa pisciona incontinente da' più lavoro d'un ragazzo vero!? Mia mamma rimase subito colpita dalla forma della bocca..la definì all 'istante "una bambola volgare" :-)
    Vegeta in soffitta dalla befana.. La Bevi & bagna però me l'hanno risparmiata :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La baby eva è terribile , son d'accordo... appena l'ho vista al centro commenricaile son rimasta basita!!

      Elimina
  10. Comunque io ho sempre desiderato il dolce forno harbert, MAI REGALATO!! In compenso mi hanno regalato il dolce gelato harbert che NON HO MAI CHIESTO!! Ogni tanto vado nostalgicamente su Ebay a vederlo, e con tanta tentazione di cliccare sul compralo subito....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hihihihihihihihihihi anche noi avremmo tanto voluto il Dolce forno,ma ci hanno fatto morire /crescere con la voglia!?
      Nemmeno quel giochino per la tv ,quello con quei due bastoncini che dovevano parare una pallina...una roba che ,comparata ai vido games di oggi, ti fa venire un mancamento...ma a quei tempi era bello, e lo avevano solo pochi eletti.La nostra dirimpettaia Simona,per esempio, aveva sempre tutte le news, perchè suo padre andava in trasferta in Cina ( a secoli 9) per la Pignone, e quando tornava le portava sempre di questi balocchi di (allora) nuova generazione. E NOI A SPIRARE!?

      Elimina
    2. Certo che il dolce forno è stato un po' il sogno di tutte noi... ho un 'amica che spesso mi dice che se lo trova se lo compra ... ancora sente questo forte bisogno...
      Io confesso... ce l'ho avuto e ancora dev'essere da qualche parte in garage.
      Spesso ho pensato che tutte le food blogger siano figlie del dolce forno.... o meglio, della mancanza del dolce forno.
      Poichè da bimbe non hanno potuto esprimere la loro voglia di cucinare... da grandi ne han fatto una carriera!Io invece lo avevo... e quindi... cucino per sopravvivenza e non per passione!!!A parte i dolci... quelli adoro farli!

      Elimina
    3. Aaaaaaahaaaaaa... allora sei una fra le privilegiaaaaate!?
      Riguardo alle food blogger ti dico che forse c'è un fondo di verità.. :-)
      Stanotte,poco prima di cadere svenuta, mi è tornato in mente un altro gioco che ci piaceva tanto ... che non avevamo..che ovviamente aveva Simona!?
      La maglieria magica!! Ve la ricordate??
      Quella si che era da sballo!
      La comprerei per la puzzola mignon se la trovassi!
      La maglieria magica...che tempi...e qui ci starebbe un tuffo nel tuo "diversamente giovani"... :-)

      Elimina
    4. Nooooooo!!!!
      Il Dolce Forno Harbert!!!!
      Altro desiderio...rimasto...desiderio!!!
      Però, in effetti, ora cucino un sacco (e adoro farlo!!!)
      Dalla serie: non tutti i mali vengono per nuocere ^_^

      Mi ricordo anche la Maglieria Magica!
      Sigh...che infanzia triste (e sì che non mi pareva...ma se analizzo per benino...): anche quella è rimasta un pio desiderio!
      Sarà per quello che oggi mi piace pastrocchiare anche con ferri e uncinetto? ^_^

      Bacissimi
      Anna

      Elimina
    5. Allora Anna vieni a trovarmi sul mio blog, che sono anch'io una pastrocchiona :-)

      Elimina
  11. Oddio, sto piangendo, un po' dal ridere ed un po' per compassione nei confronti di quella povera bambola alla quale mancava soltanto che le facessi una lavanda gastrica per intossicazione da plasmon!! :D
    Quando hai comnciato il tuo post parlando di bambole ripiene, pensavo all'imbottitura dei bambolotti come il ciccobello.... E invece mi sbagliavo... ihihihihih :)
    Io avevo la sorella di Cicciobello, Patatina, e ora che mi ci fai pensare non so proprio che fine abbia fatto. In genrale con quel tipo di bambole ero abbastanza tranquilla, per quello che mi posso ricordare.
    Avevo anche una bambola con il ciuccio che, quando lo si toglieva dalla bocca, piangeva o rideva a seconda di come si girava il dischetto che aveva sulla schiena insieme alle pile che la facevano andare. Quando le pile iniziavano a scaricarsi, la bambola sputava il ciuccio e piageva o rideva in modo stonato... Non si poteva proprio sentire!
    Torture più pesanti le ho inflitte alle Barbies, tagliando capelli o colorando le facce. Ma ero molto piccola e quelle Barbie, già abbastaza "marse" le avevo ereditate dalla vicina di casa.
    Penso che comunque più o meno tutte abbiamo inflitto torture alle Barbies...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma lo sai che ora che mi ci fai pensare... la bambola con il disco dietro la sciama l'avevo anche io? Non ricordo cosa diceva e a pensarci adesso mi sembra pure un pò satanica... ti immagini una bambola che durante la notte, se la tocchi inavvertitamente inizia a ridere e sputare???? La bambina dell'esorcista è una dilettante a confronto.. mamma mia!!!
      Quanto alle barbie.. beh.. anche io le ho rapate in più occasioni.... e come mi faceva rabbia sto fatto che i capelli poi non ricrescessero più!

      Elimina
    2. La Bambola Posseduta... se la sparassero oggi sul mercato, farebbero affari d'oro!?
      Questi figliolini hanno proprio tutto al giorno d'oggi..non li stupisce - ne' accontenta/soddisfa - più nulla!
      Vuoi mettere una bambolina così... Altra roba :-)

      Elimina
    3. .... in più sarebbero nuove opportunità di lavoro per gli esorcisti...

      Elimina
    4. ahahaha :))
      Si in effetti, a ricordarmi meglio, anche la faccina di 'sta bambola era abbastanza inquietante... con gli occhioni azzurri ed i capelli sintetici color platino sempre spettinati e sparati... Ah! Noi sì che siamo cresciute con dei bei giochi, và?! ;-)

      Elimina
  12. Ma chi te li scrive i testi!?!
    Spettacolare questo post!
    Non condivido il ricordo di cicciobello, però ricordo con trepidazione l'attesa per il calcino sotto l'albero di natale.
    Mi ricordo che volevo quello del bar, solo che in casa se arrivava quello dovevo dormire in terrazza io per il poco posto quindi ogni anno c'era la caccia al surrogato....
    Non so come mi è uscito questo ricordo....potenza del cicciobello....
    :-)
    ps. è venerdì ancora per venti minuti....e comunque non è sempre obbligatorio rispettare il giorno.....
    ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Enzo... i testi lo sai.. son frutto della mia mente malata e distorta!!!
      In questo periodo riesco solo a scrivere cazzate... sarò disgustata da tutto il resto?!?
      Immaginavo che tu volessi il calcino... o comunque qualsiasi gioco avesse a che fare con il pallone!
      Quanto al venerdì.. hai ragione... ma contaci che prima o poi arrivo con un post adatto!
      p.s. domani???? Che si vota????Io ho pura poca voglia di andare guarda... ( ma andrò ovviamente.. ) come diceva Silvestri( su twitter mi pare) .. "A#Vendola la voglia di votare..... "ecco mi sa che farò come dice lui... anche se fosse disperdo solo il voto.... vediamo è!!!

      Elimina
    2. La voglia non c'è ma il voto disperso mi sà che vedrà protagonista anche me!!!!

      Elimina
    3. E ora che abbiamo disperso il voto... che si fa domenica prossima?? Maremma impe...

      Elimina
  13. ahaahah e ci credo alla puzza di topo marcio! :D

    Io non amavo particolarmente le bambole ,preferivo le pentoline , le cucine e via dicendo (infatti oggi ho un blog di cucina!), comunque una mi piaceva, era molto tecnologica per l'epoca, più di ventanni fa... aveva i ''dischetti'' per il pianto, e i vari ti voglio bene mamma! camminava e ballava (più o meno) anche se per poco che l'ingranaggio si è rotto presto... l'ho adorata per tanto tempo, anche invalida, poi le ho tagliato i capelli e non mi è piaciuta più... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La bambola con i dischetti l'avevo anche io... ma non l'ho mai amata molto... anche io preferivo di gran lunga altri giochi alle bambole... avevo 6 cugini maschi con i quali mi trovavo spesso a giocare ma con loro le bambole erano bandite...potevo usarle solo quando ero senza di loro...

      Elimina
  14. Oddio... Anche io avevo una bambola così! Non mi ricordo il nome, ma lo avevo desiderato così tanto, quel bambolotto! Me lo regalarono anche a me per Natale. Era brutto di faccia da far paura, ma lo volevo da morire perchè aveva il biberon e il completino blu e giallo, che mi pareva così carino! Cicciobello me lo regalarono sempre per Natale, ma di qualche anno prima, avrò avuto suppergiù 3 anni. Era il mio preferito in assoluto, lo adoravo così tanto che i miei genitori mi dovettero comprare una scatola di ciucci, e quando li ruppi tutti, mio padre me ne fece uno di legno, ed era un capolavoro. Lo aveva fatto uguale a quello di plastica! Mi sa che ce l'ho ancora...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. wow!!!Il ciuccio di legno! Era molto figo il tuo ciccio!

      Elimina
  15. Mi esonero dal commentare per mancanza di esperienze dirette :p
    Ma... se guardi in giro, c'è un foto orrenda con me con una bambola in mano. "Camilla"?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che ridere!!!!!
      L'ho vista ora la foto con "la Camilla"!!!!
      Dici e lode per il coraggio di avermela mostrata!!!

      Elimina
  16. premesso che l'idea del latte e plasmon fa di te, automaticamente, un genio, lo scorso natale abbiamo regalato baby eva a nostra nipote. Una bambola veramente brutta con una testa da macrocefalo... fa una cacca così schifosa da sembrare vera.... morale della favola al secondo pannolino la bimba era così disgustata non volerci giocare più....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non avevo dubbi.... ma vuoi mettere la mia bambola che faceva la cacca di latte e plasmon? Troppo superiore.. peccato per l'odore ma vabbè... noi geni qualcosina ci facciamo sfuggire ogni tanto!

      Elimina
  17. puoi dire a giuro che ce l'avevo il Cicciobello...
    solo quello caucasico però... non per razismo della SuperMamma, ma perché mi piaceva quello!

    la mia preferita tra le bambole era Camilla, te la ricordi quella? testa "dura" e corpo "spugnoso, capelli di lana rossa... l'adoravo... e prima di conoscere una "Camilla" zoccola pensavo avrei così chiamato la mia progenie femminile...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dai... anche tu camilla??? Anche Boh qua sopra era un seguace della Camilla.. ed essendo un uomo... questa cosa che aveva Camilla è fighissima!!

      Elimina
  18. ops, sono finita sul blog sbagliato... io mi ricordavo una Silvietta diversa. E, btw, Cicciobello what?
    Però l'occasione per un saluto la colgo lo stesso, xo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi spiace che sei finita nel blog sbagliato... ma son contenta che tu abbia comunque lasciato traccia!

      Elimina
    2. dai che scherzo, questo è un blog "giusto", nonostante cicciobello :)

      Elimina
    3. ;-D volevo ben dire!!!! sai anche io ogni tanto vi depisto!

      Elimina
  19. Ma adesso voglio sapere come fa Baby Eva a fare la cacca!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia cara non ti posso aiutare in questo! Non ho mai avuto il fegato di regarla a nessuna delle mie nipoti!
      Però puoi chiedere lumi a GDS75 ( un paio di commenti sopra! Lui pare essere molto preparato!)

      Elimina
  20. Io avevo la Baby Mia.. Me la portavo ovunque andassi! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Baby mia!!!me la ricordo! Mai avuta però.....sai...noi con il cicciobello cinese non la meritavamo...

      Elimina
  21. Silviè, mi hai fatto morire dal ridere!
    Il cicciobello cinese non sapevo nemmeno che esistesse, deve aver cercato proprio tanto tua zia per trovartelo... povera donna!

    io invece avevo un banalissimo cicciobello a cui avevo infilato una mia tutina da neonata. quando si sono scaricate le pile, ha semplicemente smesso di piangere, e non me le hanno cambiate mai. Chissà perché! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il cicciobello cinese era effettivamente di nicchia... una nicchia orribile ma pur sempre di nicchia... ;-D

      Elimina
  22. Ciao
    sai il cicciobello cinese mai visto. Non sapevo nemmeno della bambola che fa la cacca. Io avevo cicciobello bianco con la tutina azzurra e poi avevo una bambola che chiamavo Furga.......a dire il vero li ho ancora, mi spiace buttarli.
    I miei giochi preferiti però non erano le bambole ma gli orsetti di peluche.

    RispondiElimina

DaiDaiDai... Partecipa al mio caos!

social network

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...