mercoledì 2 luglio 2014

Supermercati e Follia -parte VI


Carissimi adorati,
stiamo lentamente e inesorabilmente avvicinandoci alla fine della saga dei supermercati...
Un paio di puntate e questa drammatica storia estiva  giungerà al termine ma per favore, limitate le lacrime e le scene di isteria di gruppo suvvia, siamo pur sempre persone adulte.....

"Tu per esempio, 
cosa stai facendo incatenato a quel carrello della spesa?
Dai... 
liberati e vedrai che , 
se coloro che commentano ( miei adorati) ,
mi forniscono altri spunti continuerò a scrivere 
questa folle saga sulla vita nei supermercati...."

Ma adesso avventuariamoci verso gli ultimi argomenti ....
Oggi si parla di un argomento a me molto a cuore.


Il box Informazioni e i buoni rimborso 

Nella mia vita lavorativa , una tappa molto importante l'ha giocata il box Informazioni.
Al box informazioni il cliente si reca appunto per chiedere informazioni , 
farsi sostituire un prodotto o più frequentemente per lamentarsi.

Il box informazioni è un pò il muro del pianto di un supermercato.
Al box informazioni ci si va a lamentare di qualsiasi cosa. 
Si passa con disinvoltura ai carrelli troppo grandi e poco maneggevoli, alle corsie troppo strette , al numero di casse aperte, alla musica troppo alta...
chi è particolarmente affranto può pure raccontarti dell'ultima delusione d'amore, lamentarsi della situaizone politica o pretendere trattamenti di favore perchè : 

"Gli'è trent'anni che son socio! 
Quindi la coppe l'è anche un pò mia!
Capisce che dolore è per me 
riportare questo tavolo perchè si è graffiato 
dopo soli 13 anni che l'ho comprato???? "

Ecco... se rendere il tavolo  l'addolora così tanto potrebbe tenerselo ad esempio....
E ancora...
Ci si lamenta perchè il cacao amaro al 102% di grassi della patagonia non è più presente nello scaffale da esattamente due settimane , tre giorni , 12 ore , 7 minuti 12 secondi e tre decimi....

"E alla mia nipotina piace solo quel cacao la..."
"Guardi signora , mi dicono che hanno smesso di importarlo .... "
" E voi ricominciate a importarlo no? "
"Certo.. guardi, ora se Giorgio ( Armani ) 
mi presta il suo jet privato faccio io stessa un salto in patagonia 
e le porto una scatola di cacao...
mi da un quarto d'ora? "

C'è poco da ridere sapete?
Stare al pubblico è qualcosa di allucinante. 
Si sentono delle richieste che , voi NORMALI
nemmeno impegnandovi potete arrivare a concepire. 
Mettiamo che poi di mezzo ci si mette pure l'età e il dialetto ed il gioco è fatto. 
L'aramaico antico alle volte è più comprensibile di certi simpatici ometti ...

Per dire ... 
Io una volta mi sono sentita domandare se avevamo : "I lumine de muorte".
Chiesi di ripetermi il soggetto 7/8 volte poi alla fine risposi che no, non li avevamo, tirando completamete a caso visto che non avevo idea di cose mi stesse chiedendo l'attempato signore. 
Avevo buone probabilità di indovinare...
Dopo dieci minuti me lo vidi arrivare brandendo tipo " ascia" un cero rosso da cimitero e urlando: 
" Guardi che ce li avete i lumine!!! Li ho trovati nella corsia in fondo!"

Un altro mi riportò il Furby perchè il prendersi cura del pupazzo robot era diventato troppo stressante , inoltre il Furby si ammalava troppo spesso a causa delle poche attenzioni della padrona e questa cosa stava diventando intollerabile per la signora...


SIGNORA MA è CRETINA????
E' UN ROBOT DI PELOUCHE MICA UN CANE VERO?!?
Avrei voluto rispondere , ma mi limitai a dire  :
 " Ha con se lo scontrino? 
Senza scontrino e senza imballo 
originale non possiamo fare il rimborso". 

Altre categorie divertenti sono loro..... 
i creativi.
Loro hanno sentito frasi ad effetto e nella loro testa le hanno rielaborate come meglio credevano ...
Un signore una volta mi riportò una confezione di yogurt "scaduti". 
Quando gli feci notare che tali yogurt avevano il marchio di una catena concorrente e ovviamente non li avevamo tra i nostri prodotti ( provate ad esempio a  riportare alla conad uno yogurt a marchio esselunga  )il signoro si irritò moltissimo.
Inizio ad urlare che se non gli cambiavamo gli yogurt lui si sarebbe rivolto ALL'ANAS. 
Si, ho scritto bene. 
Disse proprio all'ANAS, NON AI NAS MA ALL'ANAS. 
Converrete con me che mantenere atteggiamento serio e professionale di fronte a chi minaccia di portare due yogurt scaduti ai gestori della rete autostradale diventa oltremodo complicato.  

E come spiegare alla signora che ha acquistato le scarpe in saldo a 10 euro  potrebbero "potenzialmente" essere da risuolare dopo un anno che le utilizza? 
"E' no... son difettose e vanno cambiate. 
No , lo scontrino non ce l'ho più ma se non me le cambiate vi denuncio!
Mi faccia parlare con il direttore!!!"

Signori mie... son cose terribili vi assicuro. 
Lavorare al box informazioni è quanto di più complicato ci sia, sopratutto sotto Natale. 
C'è di buono che si diventa espertissimi di giocattoli ....
Il mio ultimo Natale al box informazioni risale al 1998 .
La mia migliore amica in quei giorni era Martina Cuoricina , con la quale conducevo conversazioni di ore .
Ricordate martina cuoricina? 
ERA UNA BAMBOLA ROBOT ORRIBILE .



Camminava, parlava , riportare oggetti come il miglior cane da riporto e.....
Si imbarazzava ARROSSENDO se le si faceva un complimento.
Credo che in quel maledetto Natale ci abbiano riportato qualcosa come duecendo Martine Cuoricine perchè non " diventavano rosse di imbarazzo". 

In molti momenti mi son trovata , dopo la chiusura del negozio a parlare con queste stronze di Martine urlando loro :" DIVENTA ROSSA BRUTTA STRONZA...." 
Alle volte le mie conversaioni con le Martine sfacciate venivano interrotte dai numerosi "Furby guasti" poggiati qua e la che ci tenevano a farmi presente che si stavano annoiando ed erano tristi. 
Ma il mio vero amico in quel memorabile Natale ,
a parte le impagabili colleghe ,  era Piero. 
Un Papero di pelouche che noi avevamo adottato  e tenevamo li al box informazioni con noi come aiutante. 
Piero ci aiutava a contare i soldi e con lui ci sfogavamo nei  momenti in cui i clienti ci facevano particolarmente arrabbiare....

Come dite? 
Si , al box informazioni sono rimasta per un tempo relativamente breve....
Poi sono andata a farmi curare....

Ma da uno bravo...



Sempre vostra, 
con una papero come amico e un furby come nemico....
S. 






Chi si fosse perso le precedenti puntate le trova qui: 





15 commenti:

  1. Eh, no dai su!!!! anche oggi si è mangiato il commento!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uffa... il mio blog pare avercela con te....
      Mi spiaceeee!!!!

      Elimina
  2. Ho recuperato i vecchi post e ho riso, tanto, per comprensione e per un'esperienza al pubblico simile. E' vero, le richieste della gente sono ai limiti dell'immaginabile. Ne avrei da raccontare anche io ma lo farò quando cambio lavoro, sono troppe le clienti che leggono il mio blog, ahaha!! Un bacione, cara, e strapazza l'Ivano da parte mia, se te lo consente, ovvio ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'vano lo strapazzo di sicuro.. anche se è più lui che strapazza noi!!!
      Lo stare al pubblico garantisce perle inviadibili.. non c'è che dire!

      Elimina
  3. Mai stata al box informazioni! Con questa dichiarazione recupero punti! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissima Princess.... + 1000 punti per te!

      Elimina
  4. Dio sono morta dal ridere!!!

    Davanti ai miei occhi è accaduto che una simpatica vecchietta ha scambiato le ragazze del box informazioni con quelle della parafarmacia e ha chiesto una crema per le emorroidi!!

    aahahahahahahah al peggio non c'è mai fine!

    :-DD

    RispondiElimina
  5. Questo è il più bello dei post del supermercato!!! E ti posso capire bene perchè ho lavorato al pubblico per 5 anni facendo la commessa e ora in parte ancora visto che in ufficio tutte le telefonate passano da me...se ne sentono di tutti i colori e a volte me ne scordo anche, dovrei appuntarmele...una mia amica lavora in un call center del CUP...t'ho detto tutto!!! Una delle migliori quando lavoravo in un negozio di cartucce per stampanti, entrò una signora CONVINTA che vendessi mangime per PAPPAGALLI...oppure un'altra quando lavoravo da Yamamay che non ti sto a raccontare...
    Ti bacio tesoro, spero di vederti presto...magari dopo le ferie sarebbe bello no? Ci facciamo due chiacchiere!!
    Un abbraccione topa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lavorare a contatto con il publbico è drammatico.. si certo ti fa pure fare delle belle risate ma a volte ti fa venire un fegato grosso come un pallone!!!!

      Topa vediamo davvero di vederci.... dopo le ferie una sera vieni a cena da me a consocere Ivano gatto pazzo e si ciana tutta la sera ( e ti preparo una cenetta vegeteriana !!!)

      Elimina
  6. Martina cuoricina. L'orrore.
    Pat pat pat...

    RispondiElimina
  7. Mamma mia! Ma la tipa che ha riportato il Furby perché troppo stressante?! ahahah! Ma che gente c'è?? Ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti confesso che pure io ho avuto dei problemi con il Furby.... mi buttava in paranoia sentirlo dire " Io triste" , "Io malato".... alla fine io l'ho regalato alla mia nipote!!!

      Elimina
  8. Allora,noi il box informazioni non ce l'abbiamo,e questo è molto male perchè i clienti vanno dalle cassiera a lamentarsi o spesso da tutte quelle che incontrano in corsia.Anche da noi è successo di una che ha portato indietro un prodotto arrabbiatissima e non era del nostro negozio.Però sono fortissime quelle che arrivano urlando incazzate che non abbiamo le cose che pubblicizza il volantino e poi vedi che hanno in mano il volantino di un altro supermercato.
    Ce ne sarebbero altre mille così,ma lo sai bene.In più però noi dobbiamo combattere con gli extra che non capiscono una cippa di italiano.....e ti ho detto tutto!!

    RispondiElimina

DaiDaiDai... Partecipa al mio caos!

social network

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...