giovedì 31 ottobre 2013

Il minestrone di verdure...




Il mio cane Yuri, che io chiamo Ruro da sempre , è a cuccia accanto al radiatore.

Ma io amo credere che sia a cuccia accanto a me.

Inzuppo le macine nella tazzona piena di latte freddo. 

A me il latte caldo non mi è mai piaciuto e non è mai piaciuto nemmeno il latte con lo zucchero.

La nonna sta rifacendo il lettone di camera sua ,
oggi, a distanza di 35 anni , ancora mi chiedo come fa ad avere le lenzuola così perfettamente stirate.

Pure le federe dei cuscini “tirano” che sembra si siano fatte il lifting. 
Le mie in confronto sembrano uscite da un incontro di lotta greco romana.

Chissà forse in realtà i miei nonni dorman sul divano e in 40 anni non me l’hanno mai confessato.

“Su, finisci il latte che si va a fare la spesa!”


Oplà…scendo veloce dalle seggiola di legno , 
di quelle con il cuore sullo schienale.


Che a me fare la spesa con la nonna e con il mio cane mi piace da morire.

Allora si scende “giù” e si “ va dall’Anna”
la bottega di fronte casa che vende un po’ tutto.

La nonna fa un po’ di spesa per il pranzo, prende il pane fresco , il latte , il formaggio e magari qualcosa di goloso per “per me".

Mentre io aspetto l “Anna”  mi da un pezzettino di parmigiano dal banco ,

"l’Oletta” mi fa un complimento e infine la”Cristina” che si occupa dell’unica cassa della bottega mi saluta e mi regala una caramella, un lecca lecca o una liquirizia gommosa.

La Cristina  mi piace . 
Ho chiamato una delle mie barbie Cristina , quindi mi piace molto. 
E’ evidente.

No, la mia barbie preferita si chiama Angela , come la mia zia giovane, 
ma comunque anche la barbie Cristina mi piace.

Yuri è fuori che aspetta.

E’ un bravo cane lui.

Noi finito il giro in bottega si va da “Graziano” , il macellaio. 
Un macellaio vero ,grosso, con il camice bianco sempre macchiato di sangue.

Lo guardo mentre prepara gli Hamburger , batte la carne , impacchetta tutto .

La nonna ordina il prosciuttino magro “per me"


“Dammene poco è! Un etto , 
tanto lo mangia solo “la mì Silvia!”

“Ho fatto un etto mezzo , che faccio lascio?“


Tipica risposta da macellaio…
Prima o poi voglio rispondere : " NO!Ora le levi quelle due fette in più!"

Ma tanto Graziano si fa perdonare , che mi allunga la fettina di prosciutto magro dal banco per farmelo assaggiare,e a me mi piace parecchio il prosciutto crudo.

Sono come i cuccioli di cane io, raccatto nutrimento da tutti. 
Del resto sono un cucciolo di donna quindi è normale che la gente mi nutra.

Con i nostri sacchetti io la nonna e Yuri abbiam quasi finito la nostra spesa e
ci s'avvia verso casa .
Prima però si fa un salto anche dal “fruttivendolo” e si prende la frutta.

La verdura no , quella non ci serve che il nonno mio c’ha l’orto e ce la da lui la verdura.

Dal fruttivendolo non raccatto nulla , che a me la frutta non mi è mai piaciuta.

Ma la verdura mi piace.

Soprattutto mi piace il minestrone che mi fa la nonna. 


“ Nonna mi fai il minestrone?”

“Oggi non ci si fa , ormai è tardi!”

“Dai , dai ,dai nonna!!!Ti prego”

“Ovvia, giù, 
ora si va a casa e si guarda se ci si fa è!”


E a quel punto io lo so che "ci si fà".
Continuiamo a camminare, Yuri vigila su di noi.

Io cammino serena davanti alla nonna con il cane mio a fianco .
Allunghiamo la strada di un pezzo e passiamo “dal campo”, 
così Yuri può fare una corsa e i suoi bisogni.


“Però fai veloce è Ruro… 
che io voglio il minestrone di verdure 
e bisogna tornare  casa!”.

E la nonna me lo fa. 
Dice di no ma poi ce la fa sempre a fare tutto. 
Lei cucina e io sto seduta del tavolo a guardarla, 
a guardare la pentola che bolle.
Sto seduta a respirare l'odorino che c'è in cucina aspettando il momento di mangiare il mio minestrone.
Magari con troppa foga bruciandomi la lingua. 
Che la pazienza non è mia stata una mia virtù.
Il mio Ruro è accucciato nel solito angolo vicino al radiatore. 
Vado a dargli un pò noia. 
Me lo abbraccio stretto il mio canone adorato e gli bacio la testa.
Lui è mio.
E' il mio cane. 
E quella che cucina con il grembiule a fiori è mia pure lei. 
E' la mia nonna. 

E questa è la mia infanzia e me la devo godere.

Che risvegliarsi a 38 anni....
è un attimo. 


Sempre vostra, 
voltata indietro, 
verso un passato lontano
ma ancora molto nitido nella mia testa......
 S.


34 commenti:

  1. Che meraviglia Silvietta. Mi hai commossa. Non erano davvero bei tempi gli "altri" tempi? Che nostalgia... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eran belli si... non mi lamento intendiamoci, io sono felice anche della mia vita di oggi..però quando guardo al passato mi si gonfia un palla di nostalgia nello stomaco che non si può raccontare.... :-)

      Elimina
  2. Eh..i ricordi culinari son sempre i migliori....:) perche' catturano quel vero di te che ti accompagnera' tutta la vita!!! :) dimmi che era ribollita....gnammm! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No , ninete ribollita... un normale e "sano" minestrone... ma sapeva di casa, sapeva di nonna... è buono come quello non l'ho mica rimangiato mai...

      Elimina
  3. Wow! Un post bellissimo!
    Ma che poi, dai... ci vuol poco per i tipi come noi a vivere bene nel ricordo di una bella infanzia :)
    Mi hai ricordato una giornata che passai con mia nonna in Puglia: ai mercati generali e poi in edicola dove acquistai Più e il suo gioco, una rivista per bambini *___*

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti.. ci vuole poco.. ci accontentavamo di molto meno... la mia nipoe ha sei anni.. è piena di giochi di ogni tipo.. ma io non lo so mica se è felice e serena come lo ero io mentre sgranavo i piselli con la mia nonna...

      Elimina
  4. Che meraviglia, davvero... mi sembra di sentirlo, l'odore del minestrone, e contemporaneamente anche l'odore dei panini al burro, e delle caramelle all'anice, e della pasta con le patate, e del ferro da stiro, della nonna mia... :°)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le nonne son tutte speciali.... e gli odori dell'infanzia restano per tutta la vita nelle nostre narici... :-)

      Elimina
  5. I bei ricordi sono un prezioso tesoro che la mente deve cercare di custodire per sempre.

    Baci
    C**enza :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio vero... a volte mi dico che certe cose le scrivo proprio per paura di dimentcarle con il passare del tempo!!!

      Elimina
  6. Che bellezza... veramente un bellissimo post, mi hai riportato indietro di un sacco di anni e tantissimi ricordi sono affiorati, anche se purtroppo non ho mai avuto una nonna come la tua... leggerti è stato un po' come essere lì con voi!!! Grazie...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie a te di esser passata di qua.... felice di averti fatto affiorare bei ricordi...

      Elimina
  7. ho rivissuto attraverso il tuo post l'infanzia che fu, sono trascorsi 32 anni e lei non c'è più da quasi 11. A volte mi fermo a guardare la poltrona nella quale si sedeva sempre, sorrido quando sento cantare il suo cantante preferito, ricordo come fosse oggi il suo conforto quando mi lasciò il primo ragazzo e mi spiace, non sai quanto mi spiace che non abbia conosciuto quello che mi porterà all'altare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi spiace che lei non conoscerà la persona che ti porterà all'altare ... ma magari lo conosce e " te l'ha mandato lei"....
      I nonni son speciali... non c'è nulla da fare!

      Elimina
    2. lui è arrivato nella mia vita un anno esatto dopo la sua morte. Sì me l'ha mandato lei

      Elimina
  8. Che bel post Silvia! Odora di amore!
    Che bei tempi trascorsi con i nostri nonni!
    Un bacio bella ;-) e bon alluin....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Odora di amore e nostalgia!
      Buon "allouin" a te cara!
      trick or treat?

      Elimina
  9. Che dolcezza infinita,profumi proprio di buono.

    RispondiElimina
  10. Risposte
    1. è già... tutti belli i miei ricordi di infanzia.. è una gran fortuna...

      Elimina
  11. La nostalgia a volte è pensante,ma è fantastico avere questi bei ricordi.Ti dico solo che io non nessun bel ricordo delle mie nonne.di certo non hanno mai cucinato qualcosa apposta per me.
    Goditi questi bei ricordi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me li godo... li scrivo perchè non volgio che con l'età la mia memoria faccia cilecca e mi dimentichi qualcosa... ci tengo a ricordare quegli anni...

      Elimina
  12. Mia nonna stirava alla perfezione le lenzuola, una volta si usava così. Io ho smesso da qualche anno...

    Buona giornata cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tu hai smesso?Pensa.. io non ho mai inziato... stirare LO DETESTO!!!
      Buona giornata cara!

      Elimina
  13. ...sarà che amo alla follia la SuperNonna e che ci legano millecinquecento ricordi comuni, ma questo post è veramente di un dolce pazzesco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a volte mi capita di essere un pelino meno acida e di farmi taasportare da ricordi "dolci"!!

      Elimina
  14. Che splendido bagaglio di super ricordi che fanno commuovere. Le nonne sono un patrimonio dal valore immenso!!!:***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le nonne ( e pure i nonni!) son mitiche... meno male che io ne ho ancora 3 di 4 di nonni accanto a me!

      Elimina
  15. Mi sono commossa.E mi manca tanto nonna, la parmiggiana di zucchine, l'odore di pulito del suo bucato e il suo modo particolare di storpiare tutte le parole "moderne" :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo storpiare le parole moderne è proprio una delle cose preferite della mia nonna... che non le storipe.. le rinomina proprio....pensa che invece di "mountain bike " dice " Ballantains " , invece di "SkateBoard" dice "planein" , invece di "telecomando ", dice "manovra" ... e potrei andare avanti ore!!!

      Elimina
  16. Oddio che bello questo post Silvia...e la sedia con il cuore, speciale, come te. ♥

    RispondiElimina

DaiDaiDai... Partecipa al mio caos!

social network

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...