lunedì 27 aprile 2009

Polemica & sex toys

Leggevo che la scorsa settimana all’Oviesse son stati ritirati dei sexy toys perché non “si possono vendere oggetti erotici” a meno di 200 metri da luoghi di culto o da scuole.
Ok, questa legge è una delle tante leggi idiote che ci sono in Italia..
Sicuramente la mia sarà un ‘opinione impopolare, (ne ho avuto conferma parlandone con gente che mi ha accusato di essere un ‘incosciente ad avere opinioni come la mia , aggiungendo che i miei figli cresceranno con pessimi valori…SACRILEGIO )

Io invece sono fermamente convinta che siamo un paese bigotto , governato dalla chiesa e dai falsi moralismi…


Sembra che questi “giocattoli sessuali” offendano la morale delle persone di chiesa e siano diseducativi per i bambini…

Sul discorso relativo alla morale delle persone di chiesa non faccio nemmeno mezza parola perché la mia nota avversità al “clero” è nota a chiunque mi conosce appena un pelino, ma sul discorso “bambini” mi son soffermata PARECCHIO a riflettere e dope varie riflessioni ho convenuto che le mamme che si son tanto scandalizzate di fronte a questi giochi son proprio quel tipo di mamme che io non voglio diventare per nessun motivo al mondo.

Forse avrò una mentalità eccessivamente aperta ma mi domando cosa ci sia di diseducativo nel sesso, nei giocattoli sessuali e in qualsiasi altra forma di sessualità,posso non apprezzare (ma solo per il mio gusto personale ) il sadomaso e gli scambi di coppia ma ritengo che ognuno sia libero di mostrare la propria sessualità come cavolo gli pare senza subire la gogna di nessuno .

Ma prima di proseguire questa lunga arringa ho ipotizzato la scena del “terrore” che tutte le mamme si sono figurate :

Io bimba di 5 anni, sono all’Oviesse con la mia mamma a provarmi una magliettina rosa delle Bratz ( che vorrei precisare non sono donne , sembrano tutte mignotte , con tacchi vertiginosi, minigonne giro passera tette mezze di fuori e bocca a p…. in confronto una bambolina gonfiabile è quasi pudica) … ad un certo punto io bimba mi avvicino ad uno scaffale dove trovo paperette vibranti, manette con peluche rosa, preservativi , perizomi da mangiare , anelli vibranti e frustini.

Guardo gli “scandalosi oggetti” e chiedo a mia mamma

” Mamma , cosa sono questi??? E lo dico brandendo un fallo di 30 cm …”

( che cmq , tendo a precisare, all’Oviesse materiale Pornografico non ce n’era, c’erano solo alcuni sexy toys… non vibratori di 40 cm modello rocco…ma vediamo la situazione estremizzata),
la mamma mi toglie il fallo dalle mani e se è una persona intelligente mi dirà , con molta tranquillità

“ Amore queste sono cose da persone grandi, lascia stare andiamo a provarci i vestitini” .

Credo che un bambino non sia minimamente sfiorato dalla pornografia, perché semplicemente , gli manca il concetto di “SESSO” .

Magari la sera farà qualche domanda curiosa alla mamma ( perché i bambini son curiosi ) e dopo alcune risposte tutto finirà lì .

Problemi?

Zero, secondo me .

Anche perché vorrei dire a queste mamme bigotte :

Quando al supermercato alla cassa la vostra bimba vede i preservativi alla fragola e l’anello vibrante della Durax e vi chiede che cosa è…

COSA RISPONDETE????


Ma perché il sesso deve essere nascosto negli scaffali bui di un sexy shop dalle vetrine oscurate o ordinato via internet in busta anonima???

Perché nel nostro paese dobbiamo essere così ridicoli? Tutte sante e puttane...

Lo scorso anno sono stata 4 giorni ad Amsterdam con gli amici… in pieno centro ci sono dozzine di sexy shop… e pensate ..
le mamme con i bambini ci passano davanti…

E NON SUCCEDE NULLA!!!!


Nessun bambino è rimasto traumatizzato urlando e pingendo davanti ad un vibratore… nessuno….

Gli unici che guardavano alle vetrine con occhi maliziosi e risatine o altri con sguardi scandalizzati ERANO I TURISTI gli altri se ne fregavano proprio…
E noi?? Per due cazzate esposte in un centro commerciale abbiamo avuto il coraggio di fare tutto sto puzzo???

Mi sembra che davvero si stia diventando troppo moralisti e soprattutto lo stiamo diventando PER LE COSE SBAGLIATE..

Ricordiamoci che si permette di :

Vendere alcolici nei supermercati alla mercè di tutti ( ci siamo messi a posto la coscienza mettendo un cartello in cui si avvisa che non è consentito vendere alcolici ai minori ma guai a chiedere un documento in cassa… )

Il primo giocattolo che solitamente viene regalato ad un bambino maschio è un fucile laser o una pistola…

I bambini di 5 anni passano ore giocando a giochi della Playstation dove ammazzano i nemici a colpi di mitra …

Non sono un genitore e forse sto straparlando, ma i miei genitori non mi hanno mai censurato nulla e non sono venuta su ne drogata , ne ossessionata dal sesso. Mi hanno messo in condizione di capire e di scegliere le cose giuste e le cose sbagliate dandomi, quando lo ritenevano oppurtuno i giusti indirzzamenti e facendomi capire laddove sbagliavo.

Non ho ucciso mai nessuno con un coltello a serramanico eppure ho visto Rambo che ero una bambina, non offendevo la gente per la strada eppure adoravo i Simpson, non mi hanno mai parlato del sesso come una cosa sporca o pericolosa ne tantomeno me l'hanno censurato... la prima visita dal ginecologo l'ho fatta con mia mamma , avevo 16 anni ero fidanzata e lei "immaginava" che dopo un anno di "storia" facessi sesso... nonostante questo atteggiamento libertino non sono mai andata a scoparmi qualunque cosa si muovesse.

Le mie amiche di giuventù , quelle a cui veniva vietato tutto e non potevano uscire di casa non hanno fatto una gran fine... appena "GLI HANNO APERTO LE SBARRE DELLA PRIGIONE" son corse a fare le peggio cose... quindi?

Quindi nulla, io la penso così , punto. Non voglio che la gente la pensi come me ma menneno che mi si accusi di essere una FOLLE che è stata cresciuta come una squilibrata...

Poi pensavo anche ....si concede tutto quanto è violento e si fa una tragedia per due paperine vibranti???

Dopo un pò che ci pensavo però mi son pure detta che anche nei flim violenti “ I BUONI VINCONO SEMPRE” e mi son sentita di chiudere un occhio…..

Per concludere in modo ancor più polemico ho ipotizzato questa scena:


Bimba: “Mamma io esco con le mie amiche a giocare in cortile… “

Mamma : “Amore tieni il fucile a raggi gamma , vai in strada spara a tutti i tuoi amici ,mi raccomando non ne lasciare vivo nemmeno uno ,
appena torni fatti un goccio di Rum,lo trovi alla coop… se ti fermi davanti a scuola, compra due pasticche di exstasy ma mi raccomando….
NON TI FERMARE PER NESSUN MOTIVO AL MONDO ALL’OVIESSE……
PERCHE’ CI SONO LE PAPERETTE VIBRANTI!!!!!




Fanculo vai…




E per concludere la frase che apriva la mia tesi...
Che mi pare si sposi bene con quanto scritto sopra...


"Gli istinti repressi sono i pericoli che minacciano l’uomo civile. Occorre demolire le convenzioni di decenza da cui dipende la grande menzogna, lacerare lo schermo posticcio che separa il pubblico dal privato. Ogni latrina è salotto, ogni salotto è latrina. La distinzione tra sublime e volgare non ha senso. Siamo nascosti sotto il nostro contrario."

Lea Vergine, Il corpo come linguaggio


S.

1 commento:

  1. e con quelle paperelle non ci fai il bagnetto ...

    che forza !

    ciao

    RispondiElimina

DaiDaiDai... Partecipa al mio caos!

social network

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...