lunedì 10 febbraio 2014

E poi scende....



Che poi arriva il venerdì sera e tu vorresti solo stare sul divano.
Divano, vestaglia di pile , bicchiere di vino e comfort food.
E Sigarette ovviamente.
Vorresti stare li, lamentarti e restare nel tuo bozzolo informe tipo baco e invece…
Invece hai una serata fissata da tempo.
Una serata alla quale non puoi mancare … 
un po’ perché è il compleanno di una tua amica e ai compleanni non si può mancare.
Un po’ perché al concerto al quale devi andare suona il ragazzo di un'altra tua amica ,
e pare ancor più brutto mancare senza un motivo valido. 
Che l'hai cercata tutto il pomeriggio una scusa per non andare , ma non l'hai trovata. 
E quindi … anche se preferiresti prendere una sprangata nella schiena ti fai coraggio.
Indossi la maschera della ragazza allegra , 
anche se mentre esci di casa ti accorgi di esserti vestita interamente di nero nemmeno tu andassi ad un funerale …. 
E vai.
Piove a dirotto. 
Ottimo. 
Per fortuna che andare in pieno centro con la pioggia è sempre un piacere.
Poi si esce più volentieri quando diluvia e si rischia di affogare nelle pozzanghere. 
Fanculo vai. 
Arrivi davanti al teatro con le tue amiche.
Sorridi forzatamente. Fumi.Ovviamente.
Tiri fuori quella cazzo di ironia forzata, quell’ironia che da sempre nasconde i tuoi malesseri. 
Del resto se dell’ironia ne hai fatto una scuola di vita ci sarà un motivo.
Dentro di te pensi che ti stai pure un po’ antipatica con quelle battute una dietro l’altra. 
... vista da fuori sembri proprio una single acida e scassa cazzo.
In realtà non sei ne l’una nell’altra.
C’hai solo serata no. 
 
OVVIA....Ci siamo...
 
Entri al teatro .
Inizia il concerto.
Musica, battute, chiacchiere... 
Ti sorprendi perchè accade qualcosa di inaspettato.
Piano piano quel cazzo di sorriso forzato , diventa vero.
Ti accorgi che non ti stai forzando di ridere. 
Semplicemente RIDI.
A tratti piangi pure ma vabbè…. 
Del resto ci son pure quelle canzoni di merda , 
quelle che mai avresti pensato ti avrebbero fatto piangere ma invece…
Che si sa, la nostalgia arriva nei momenti più inaspettati, 
sveglia ricordi che manco sapevi di avere...
quelle immagini che credevi dimenticate in chissà quale angolo della memoria e invece.
Tornan fuori in modo subdoli ‘sti stronzi dei ricordi.. 
svegliati peraltro da una canzone insospettabile.
Fortuna che dura poco.
La canzone successiva ti fa ballare, ti fa ridere , ti fa divertire di nuovo . 
Ti riporta ai tuoi vent'anni. 
Balli come a vent'anni. 
Però c'hai meno fiato mannaggia. 
E la serata prosegue.
Dentro il teatro e fuori a concerto finito.
E ti ritrovi con tutti i tuoi amici a bere in un locale dove il tasso di umidità è pari a quello dell’Amazzonia.
Ma il Margarita , trangugiato a stomaco quasi vuoto , ti rende piacevolmente indifferente al caldo torrido del locale.


Immagine presa da qui www.betterrecipes.com

Con un pò di fortuna puoi prendere una bella bronchite , 
che ci sono dei bacilli grossi come torroni. 
Una bevuta, una risata, una sigaretta , un ‘altra bevuta, un’altra risata, un ‘altra sigaretta…. Come un loop.
E alla fine si fa l’ora di andare verso casa.
Che c’hai quasi 40 ani e alle tre c’hai sonno …. 
 
Rientri in casa.
Non hai voce.
Hai la gola irritata dalle ottomila sigarette fumate e un leggero senso di nausea. 
Ringrazi il margarita e le pringles per la nausea.  
Ma , tutto considerato sei contenta.
Hai passato una bella serata e hai buttato giù un po’ di quel mostro che da 15 giorni ti porti nello stomaco.
Quella specie di lastra di marmo che non va ne su ne giù.
Ecco , stasera è un po’ sceso.
Domattina torna , già lo sai , ma intanto adesso è sceso.
Ed è già qualcosa. 



S.  

 

29 commenti:

  1. Tipo "ovo sodo"? Che non va né su né giu'....Anch'io ce l'ho da ben 7 anni e rimane li. Poi da un uovo è divenuto un paniere...ma è la vita!
    Un bacio Silvietta Malinconica! A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tipo una dozzina di uova sode...
      ma vabbè.. periodino un pò noir.. passerà.. grazie a Dio ci son dolori che si riescono a gestire con il tempo... questo è uno di quelli... magari servirà un pò di tempo in più ma di certo le serate di scazzo aiutano più dell'apatia...

      Elimina
  2. Silvietta ..mitica!!!
    Ci sono giornate no, io ne ho sei su sette circa che non ti va di fare quello che devi fare e poi si tramutano in fibrillazioni opportune!
    Bello vero?
    Speriamo almeno, dopo tutto domani è un altro giorno..come non so?+++++

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto... io la chiamo l'inaspettata piega degli eventi...
      a volte riesco a sorprendermi .. e non è poco!

      Elimina
  3. Certe volte bisognerebbe sforzarsi per non chiudersi nel proprio bozzolo orrendo e triste. Ne sei la dimostrazione. Io ci sto lavorando eh, ma temo che nonostante tutto avrei preferito il divano, ahime! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non avevo scelta... ma visto il risultato, son contenta di non aver avuto scelta...

      Elimina
  4. E' vero, sembra proprio Ovosodo, ma vedrai che pian piano andrà meglio, un abbraccio forte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel mio caso "Uova sode"... erano una dozzina e pesanti come mattoni...

      Elimina
  5. E' sempre bello quando, partendo prevenuti, poi ci si abbandona perché l'occasione è davvero bella e trascinante. E se hai dimenticato i tuoi pensieri per un poco, allora è andata sicuramente strabene!
    Un abbraccio :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto... è stata una scelta obbligata, ma per fortuna è stata una serata positiva che , a suo modo, è servita|

      Elimina
  6. mi spiace per quella lastra: e ti abbraccio forte :*
    poi
    ecco quello che mi piace di te: pur essendo una casinara di prima categoria, sai che si va avanti e lo fai in un modo che a me piace.
    ..
    sabato sera, tra analgesici (per un mal di denti), birra-birra-mojito-siga-tacco12..ero uno zombie sui trampoli.. ma quanto bene sono stata :-)

    un bacio immenso Topa :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io il tacco 12 me lo sono evitato però.... camminare per il centro fiorentino , mentre piove con i tacchi alti e pure un pò alticcia... era davvero troppo pericoloso!!!

      Elimina
  7. ...ma lo sai che sono come te? Quando sono in casa scompare la voglia di uscire. Poi però capita a volte che tutto si trasforma e improvvisamente mi sento stupida per aver dubitato...ovvio, tu hai un magone bello imponente che ti "giustifica", però alle volte andare contro se stessi può essere utile...e sollevare anche solo temporaneamente dai dolori!
    Ti abbraccio...e spero che una sera verrai a sentire il concerto del mio di ragazzo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma certo cara che ci vengo!!! Tu avvisami per tempo e io vengo a vedere il tuo lui suonare e .. ovvio a salutare te!!!!
      Super Abbraccio tesora mia!

      Elimina
  8. Bello quando una serata smentisce le aspettative pessime... ancora di più se serve ad ovattare malesseri troppo ingombranti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto.. la parola giusta è ovattare.... la serata ha ovattato un gran malessere...

      Elimina
  9. Caspita, ripasso da queste parti dopo un po'... mi spiace per il periodo no... è dura! Ma è bello quando si riesce a sforzarsi di uscire e poi ci si sente meglio. Coraggio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla... tutto sotto controllo...i momenti no prima o poi passano... questo ci mette un pò di più ma tanto passa anche questo...
      Bacio!

      Elimina
  10. Forza Silvietta, un po' alla volta se ne esce, è dura, ma se ne esce.......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo .. lo so... sto già meglio... grazie!

      Elimina
  11. Ultimamente non ho seguito molto i miei blog preferiti, e il tuo è uno di quelli, perciò mi sono persa qualcosa...
    Credo che il tuo "periodo noir" sia dovuto alla scomparsa di tuo cugino, giusto?
    Magari hai anche altri grattacapi... ma io non sono aggiornata.
    Prima di dire qualche cretinata, allora...

    Hai passato una serata piacevole, sei stata bene.
    Sei partita convinta di andare al patibolo... e invece ti sei divertita!
    Certo, come dici tu, domani quel macigno tornerà a pesare, ma almeno per qualche ora sei stata più leggera. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto il periodo noir è dovuto alla eprdida del mio cugino... è stata una cosa inaspettata che fatico un pò a digerire... ma non ti(vi) volgio affliggere con queste cose ...
      Il macigno andrà giù.... lo so!

      Elimina
  12. Una bella serata inaspettata.

    Buona giornata!

    RispondiElimina
  13. ti stimo Silvietta ..... io avrei buttato la spugna :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Macchè... ce l'avresti fatta anche tu... era una serata alla quale proprio non potevo mancare!

      Elimina
  14. Sono arrivata qui per caso, da giri vari, e, be', come si commenta un post in cui ci si rispecchia al 100%? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come si commenta?
      Beh.. direi che il commento sopra va benissimo!!!
      Mi fa piacere tu sia approdata qui...

      Elimina
  15. Se avessi trovato la scusa per non uscire, quella lastra di marmo non sarebbe scesa..

    RispondiElimina

DaiDaiDai... Partecipa al mio caos!

social network

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...