giovedì 12 gennaio 2017

Pets life

Sorvoliamo sul fatto che sto scrivendo questo post dal cellulare mentre il parrucchiere mi passa il colore...
questo  a testimonianza del fatto che non ho tempo nemmeno per fare un respiro.
Ma chi ci bada?
Ormai è diventato uno stile di vita quindi non vi tedierò con queste sciocchezze e non perderò tempo nel dirvi che , quello scemo del telefono mi ha appena tradotto “pets life” in "peto lode" .

l mio cellulare è un tipo davvero inconsapevolmente simpatico ...
ricordo ancora quando corresse un mio "Fanculo" in "Fanciullo".
Ma soprassediamo e arriviamo al contenuto vero del post.

E dunque:

Oggi si parla di figli.
"Come sarebbe che io non ho figli?"
"Come osi dire queste assurdità?"
"Io ho ben due figli."
"Due figli pelosi ,ma sempre figli sono."
"Diamine !"

Dicevo,
Io ho Io sono di proprietà di due pelosi e leggermente fetenti in quanto di reale stirpe felina . 
Ivano , il maschio sfoggia un manto di un elegante sfumatura di beige e splendidi occhioni azzurri . E' il  più mansueto , molto bello e in linea perfetta ma sempre in bilico tra la normalità e l'esaurimento nervoso .
Dotato di scarsissimo equilibrio e con una passione feroce e incontrollabile per i croccantini premio al gusto "pesce misto".
Ama moltissimo “me” , adora starmi in braccio e farmi il "pane" sul collo con le sue enormi zampe , grazie a questa sua passione sono solita sfoggiare graffi in posti impensabili che spaccio per "ferite da sesso selvaggio" perché fa più giovane e molto figo.
Ivano durante un servizio fotografico 

Isotta ,la femmina ,di colore grigio con occhioni giallo-verdi sta tentando , con ogni mezzo a sua disposizione l’impresa di diventare un “parallelepipedo perfetto”.
Il fatto è che "Lei "magna" ,"magna qualunque cosa si trovi sul suo cammino".
L'altra sera l'ho beccata mentre leccava da un piatto la zuppa di porri.
Isotta è talmente indipendente  fetente che in casa l' abbiamo “amabilmente “ soprannominata :
"Il male" .



Ama moltissimo "il santo" con il quale ha diabolicamente firmato un accordo a mia insaputa : poiché io "non voglio che i gatti entrino sotto le coperte" ,
lei agisce così : quando io mi addormento entra sotto le coperte e si accoccola accanto al santo al quale dedica tutto il suo amore e delle fusa così rumorose che in confronto, il russare del mio povero nonno pare una melodia soave.
Ama allo stesso modo il suo fratellone Ivano della quale è gelosissima .
Si prodiga inoltre per insegnare al mansueto Ivano ,trucchi e diavolerie di sua invenzione ,atte a far incazzare moltissimo me.
E' dotata di una forte attitudine al benessere e ce lo dimostra in ogni momento.


La mattina ,quando mi sveglio li osservo . 
Sono solitamente sbracati in fondo al letto e mi osservano con aria di sufficienza . 
Mi sembra di leggere i loro pensieri ... 

" Vai pure avanti senza di noi .
Noi restiamo a dormire altre sei, sette ore.
Mi raccomando ,prima di uscire riempi le ciotole  con del buon cibo ".


Ecco... 
nelle mattine come stamani ,in cui fuori è meno 10 e la temperatura a Firenze ricorda drammaticamente la Russia , io li invidio moltissimo .


E oggi , mentre la parrucchiera mi sta passando il colore sulle punte , mi son sentita di immaginare e raccontare a voi , la loro giornata “Tipo” durante la nostra assenza.

INIZIAMO....

Ore 8:30 del mattino
Ivano: “Che fai dormi sorella ?”
Isotta : “Si...il riposo durante il giorno è molto importante per essere svegli e pimpanti durante la notte...”

Ore 11:30 .
Isotta decide che è finalmente tempo di alzarsi e dedicarsi a se stessa .
Per prima cosa va in bagno e espleta i suoi bisogni corporali.
No.
Lei non li copre con la sabbietta come fanno tutti i felini.
Lei scava leggermente sul bordo della lettiera e poi.
Copre i bisogni con il tappetino del bagno. 
È dotata di enorme fantasia . Va detto .  
Risolto il problema "bisogni" si dedica alla pulizia di se stessa. 
Inizia a leccarsi ma da brava "grassa pigra " si stufa subito e , da buona paraculo , si avvicina ad Ivanone gatto buono, lo frega con due moine  e allora...inizia lui a leccarla da capo a piedi per pulirla. 
Risolto anche il problema "cura di stessa" è oltremodo stanca- quindi- dorme altre due ore. 
E si sono fatte le tre del pomeriggio. 

Ivano nel frattempo è sceso in salotto e ha giocato una mezzoretta con alcuni miei elastici di spugna per capelli .
Ha smesso quando li ha buttati sotto il divano e non è riuscito a recuperarli.
Si è dunque arreso e si è messo a dormire sul suo tira graffi (regalo del santo e grande come una sequoia )  attendendo lo svolgersi degli eventi pomeridiani.

ore 15:30 

Isotta scende ai piani bassi ,osserva Ivano annoiata... 

Isotta: "Che fai fratellone  bellissimo mio adorato?"
Ivano: "Niente..ero qui a riposarmi e aspettavo che lei tornasse a casa: 
quanto manca secondo te?"
Isotta: "Ma che ti frega!Dio come sei noioso a volte" Inventiamoci qualcosa dai!"

Isotta si dirige verso il bagno.
La porta è chiusa ma lei riesce ad aprirla, entra ed ecco l'idea geniale!
"Guarda ? il vasetto dei cottonfioc!!"
"E cosa ce ne facciamo?"
"Li rompiamo!"
"Tutti????"
"Certo!"
"Ma loro non vogliono!"
"Ma cosa te ne frega se non vogliono!!Noi siamo gatti!
Possiamo fare quello che vogliamo perché siamo carini nell'aspetto e coccolosi nei modi!!!"
"Ma lei non vuole...poi si arrabbia!"
"Povero sciocco che non sa Divertirsi ...io vado!"

Due ore e molti danni dopo:
Isotta è seduta sul tappeto in mezzo a un cumulo di briciole e oggetti vari, guarda Ivano soddisfatta e molto stanca. 

"Hai visto come ci siamo divertiti??"
"Hai ragione sorella...non credevo che la trasgressione fosse così divertente!"

Ore 20:00 

Torna a casa una povera disgraziata e trova davanti a se tracce di felinità sparpagliate in ogni angolo.
Apprende che i felini hanno aperto il portapane e mangiato alcuni biscotti sbriciolandoli per tutta la casa...
Non paghi di questa loro malvagità , si sono sentiti di “scapocchiare” 200 cotton fioc e disseminarli per tutto il salotto.
La cesta del bagno , dove lei è solita tenere campioncini di profumo e creme è stata rovesciata completamente . 
Il cassetto delle medicine è stato aperto e qualcuno ha aperto una bustina di aulin spargendo il contenuto sul tappeto.


Lei scuote la testa. 
Urla con una vocina deficiente : 
" Ivanoooooo!!!! Isotta!!!"

Sente la gattanza scendere le scale. 
Vorrebbe brontolarli per il casino che hanno combinato . 
E' ferma nella sua posizione .
Sta per urlare quando lui , le salta in braccio e le da subito una testatina. 
Lei invece , si sdraia a terra , a "pancia all'aria" e inizia a miagolare per farsi accarezzare. 

Lei scuote nuovamente la testa. 
Hanno vinto loro .
Come sempre . 

Isotta guarda Ivano . 
Strizza l'occhio al fratellone e sussurra :

" Hai visto che non ci ha fatto nulla? lo vuoi capire? "
NOI SIAMO GATTI! POSSIAMO FARE QUELLO CHE VOGLIAMO!" 



E voi? 
Avete animali che "vi posseggono" ? 
Come lo vivete il rapporto con i vostri filgi pelosi? 
Orsù..
Dite la vostra!  


Sempre vostra , 
gattara per vocazione...

S.  



8 commenti:

  1. Bellissimo questo post!!!E quanto sono belli loro!!!!Le mie due figlie pelose adorano me,loro suprema madre,e sono molto gelose l'una dell'altra.Però non mi fanno i dispetti,la Cocca ormai è grande e pensa solo a mangiare e dormire.Però se deve vomitare stai tranquilla che sceglie sempre di farlo su un tappeto.Lola,la più piccola e scatenata gioca tantissimo coi suoi giochi da gatto.Forse è l'unico gatto del mondo che lo fa!!

    RispondiElimina
  2. EHEHEHEEH!!!!! Io pure sono l'umana di una pelosa, molto pelosa, tantissimo pelosa, e quando inizia la muta del pelo a fine inverno mi rendo conto di quanto pelosa sia: un sacco di quelli neri condominiali non basta a contenere quello che le tolgo quando la spazzolo quelle due/tre volte al giorno nella vana speranza di non trovarmelo poi per casa, vana dicevo perchè per due mesi in casa mia si mangia pane e pelo, me lo trovo ogni dove, l'ho trovato perfino sulla poltrona dell'ufficio e lei nel mio ufficio non è mai venuta!!!!!! per il resto ha un carattere molto simile a quello di un gatto: indipendente, ruffiana, indisciplinata e combinaguai. E' riuscita ad addestrare benissimo l'umano maschio, che appena lei accenna ad un "warf" si prostra a i suoi piedi e fa tutto quello che lei gli chiede: bocconcini presi direttamente dal suo piatto, coccole, le apre la porta come un lacchè....... io tento disperatamente da arginare il problema e faccio la voce grossa e lei fa finta di ascoltarmi, di accettare la mia autorità, ma ho il sospetto che sotto sotto se la rida e che mi prenda bellamente in giro. In compenso quando andiamo in giro, è talmente bella che ogni tre passi c'è qualcuno che ci ferma per farle un complimento, una coccola, che lei prende come se le fosse dovuta. Ha poi una tecnica raffinata per farmi vergognare: le piacciono immensamente i ragazzi giovani, mori, e con un accenno di barba, e poi li vuole pure bellocci, se in un gruppo di persone ne avvista uno così puoi stare sicura che è a lui che punterà, gli si struscerà addosso come la più spudorata della zoccole, mentre io vorrei andare a nascondermi al pensiero che qualcuno possa sospettare che sia il meschino tentativo di una vecchia babbiona di broccolare un giovane manzo.

    RispondiElimina
  3. ahhh, se non s'era capito, l'amica pelosa è una canessa, un esemplare stupendo di samoiedo, candida come la neve, con grandi e dolcissimi occhi nerissimi, e il tipico sorriso del samoiedo (e con quello ti frega su tutta la linea)

    RispondiElimina
  4. Innanzi tutto hai dei gatti splendidi!
    La storia che hai scritto è carinissima.. e penso vissuta da tutti gli umani che hanno deliberatamente deciso di mettersi al servizio di un micio!
    Io sono la cameriera di due gatti, Totoro (che ha circa 10 anni) e la piccola Ponyo (che quest'anno ne compie 2).
    Totoro è un vero lord, gli basta guardarmi per impartirmi degli ordini.. se ritiene che l'acqua della ciotola debba essere cambiata, ci si siede vicino e mi fissa; se la lettiera è sporca, ci si siede vicino e mi fissa (devi sapere che Totoro non usa MAI la lettiera se è sporca.. se la tiene finchè non la pulisco da cima a fondo, e siccome non voglio che si trattenga, non faccio altro che lavare la lettiera.. -_-). Ponyo invece è una piccola monella che non conosce ancora i sotterfugi dei gatti per dominare completamente gli umani ma penso che col tempo, Totoro glieli insegnerà.

    RispondiElimina
  5. Uhmmmmmm..... vedo che i buoni propositi sono finiti in cavalleria prima ancora che finisca il primo mese dell'anno!!!!!!!! immaginati una me con una mano sul fianco e l'altra con il ditino indice che ti fa "no no no... non si fa così!!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono tornata oggi da Londra....a breve post londinese!!!Perdonami...io e le scadenze non andiamo forte !!

      Elimina
    2. AHHHHHH!!!!!! In questo caso sei perdonata!!!!!! ma...... ancora Londra?!?!?!!??!!?

      Elimina

DaiDaiDai... Partecipa al mio caos!

social network

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...