lunedì 29 aprile 2013

Lo sportivo “ improvvisato”



Lo sportivo improvvisato è una specie molto diffusa nel pianeta.


Durante i rigidi inverni fiorentini se ne sta in letargo al calduccio ,

ama coprire il suo corpo con informi tutoni di pile 
e passa il suo tempo ingozzandosi di ogni tipo di porcheria alimentare.


Uno degli alimenti che predilige è il gorgonzola abbinato a schiacciata e vino rosso.

Non disdegna comunque carboidrati di varia natura , 
pasta e pizza sono per lui una fonte inesauribile di sostentamento.


Lo sportivo improvvisato fa la sua comparsa tra la gente comune intorno ai primi giorni di aprile .

Con i primi caldi primaverili lo si può vedere arrancare in zone periferiche calzando tuta da ginnastica vintage e Nike sformate. 


Solitamente,
lo sportivo improvvisato svolge discipline che non necessitano di particolare attrezzatura .

Racconta a tutti di correre o camminare a passo svelto. 
In realtà ARRANCA. 



Lo si riconosce da alcuni piccoli segnali , 

e dunque....

Lo sportivo improvvisato non è dotato di cardiofrequenzimetro ,ne di contapassi.

Non indossa mai scarpe troppo adatte alla corsa ma si mette le prime scarpe da ginnastica che gli capitano sotto mano. ( la sua schiena ne trae un immenso giovamento...)


Cerca di respirare con il naso e di non parlare durante la corsa ( cosa che assolutamente non è in grado di fare causa il suo scarso allenamento ) .

Lo sportivo improvvisato si riconosce anche dal colorito che conquista durante la corsa.

Parte con la pelle grigio verde , 
colorito acquisito nei mesi di letargo invernale , 
dopo pochi minuti diventa di un rosa acceso e ,

dopo trenta minuti circa vanta un colorito rosso paonazzo , 
capelli impazziti , salivazione azzerata , arsura , fronte imperlata di sudore e tossisce come un novantenne che si fuma 40 toscanelli al giorno. 



Un'altra cosa che caratterizza lo sportivo improvvisato è la motivazione.


Se lo sportivo “vero” sente il bisogno fisico di praticare sport,
lo sportivo improvvisato sente un bisogno opposto.

Il bisogno di NON PRATICARE SPORT , 
la sua non è una vocazione , è un obbligo.

Una violenza che si fa quando , si vede costretto dalle condizioni climatiche favorevoli , a togliere i numerosi strati di abiti che lo camuffano durante il periodo invernale.


In quel momento lo sportivo improvvisato constata la gravità della situazione fisica e nota,

con un misto di orrore , 
dove sono finiti i quintali di gorgonzola ingurgitati nel periodo invernale .


Sono lì, depositati con dolcezza nei fianchi e nel sedere… 
SI VEDONO BENISSIMO.



Osserva quindi i suoi mollicci fianchi , la sua cellulite galoppante e decide due cose :

  • Iniziare la dieta 
  • Iniziare l’attività sportiva 

Le due cose vanno sempre in abbinamento.

La non sportiva si violenta ogni volta che deve fare sport.

La mattina alle sette le suona la sveglia e lei vorrebbe dormire , 
alzarsi con calma, mangiare pane e nutella ma invece si violenta e…


Si alza, indossa la tuta  e una gigantesca dose di buona volontà e inizia a correre. 

E alle volte capita l'inevitabile....
capita che , dopo tre soli metri di corsa ,
lo sportivo improvvisato inciampi nella tuta da ginnastica , crolli rovinosamete a terra ,
si sbucci entrambe le ginocchia e si frantumi una mano . 
Nulla di grave ... 
peccato che magari lo sportivo improvvisato domani , 
dopo un estenuante tour de force lavorativo debba recarsi 5 giorni al mare. 

Peccato dover mostrare... oltre alla cellulite due ginocchia tumefatte. 


Peccato davvero....
  

Queste cose si sà... allo sportivo improvvisato capitano
Allo sportivo vero no. 


Come dite

A quale categoria appartengo io? 

Non siate ovvi per cortesia....   



Però concedetemelo...
non è incredibilmente figo e retrò avere ,
a 37 anni, le ginocchia sbucciate come quando avevo sei anni ??? 



Sempre vostra , con le ginocchia sbucciate... 


S. 


p.s. 
Perdonatemi la linga latitanza , dal mio e dai vostri blog... 
Putroppo ho lavorato come una negra... 
A volte mi capita... 

   

37 commenti:

  1. Topa madò, giuro, metti il crocefisso in valigia che parti.... baci!!!!!!! e...buone ferie
    ps. io e te MAI a fare nulla assieme MAI, se prima te non ti stipuli un polizza assicurativa per danni a terzi e cose :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla!!! Di solito mi faccio male solo per me...
      quindi tu saresti al sicuro!!!
      Anche l'asfalto non si è fatto nulla.... giuro!

      Elimina
  2. In questi periodo siamo tutti/e latitanti dai blog. Chissà se è una fase passeggera... mah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia è stata un assenza causata dal troppo lavoro!!! Ma spero di tornare operativa da adesso in poi!

      Elimina
  3. cavolo.... se questo è il risultato... non starò mai più "spiritualmente con te" mentre corri.
    Però Silviè.... te e l'equilibrio avete litagato da piccoli :p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io e l'equilibrio abbiamo un rapporto tormentato... :-P

      Elimina
  4. ammetterai che con la passione per gorgonzola/schiacciata/vino rosso, lo sportivo improvvisato la sa lunga... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il pasto tipo dello sportivo improvvisato è , schiacciata, gorgonzola e vino rosso d'inverno , olive verdi , patatine e vino bianco gelido d'estate.. l'alimentazione del campione!!!!

      Elimina
  5. Risposte
    1. Bella Berry... quanto avrei voluto esser con voi a Roma in questo week!!! peccato che il lavoro mi abbia dissanguato nell'ultimo mese!!!!

      Elimina
  6. a me lo sportivo improvvisato sta simpatico ... e poi... è come guardarsi in uno specchio :) buone ferie Silvietta :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si.. lo sportivo improvvisato è un pò disadatto ma simpatico.... se non altro.. è autoironico ( e ferito!!)

      Elimina
  7. Mi ci rispecchio in tutto! Solo che, i segni non sono del gorgonzola, ahimè...Sono di crostate, ciambelle casareccie e torte di mele :-( ....uff....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo...gli sportivi improvvisati si differenziano per piccoli particolari...c'è chi ha il gene del gorgonzola , chi ha il gene del ciambellone, chi ha il gene della nutella ....ma siamo tutti una grande famiglia!!!!!

      Elimina
  8. Silviaaaaaaaaaaaaaa sei tornata, grande...anch'io sono come te...
    A presto
    P.s. Sei sempre la numero uno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara!!!si son tornata...anche se con qualche livido!!!grazie del complimento...una cosa è certa....a cadere non mi batte nessuno...in quello sono la numero uno!!!!:-)

      Elimina
  9. Mi sa che apparteniamo alla stessa categoria...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Può essere.. lo sportivo è una categoria molto diffusa!

      Elimina
  10. Alla cena come aperitivo ti offrirò la mia schiacciata home made con il divino gorgonzola e un Gewurztraminer riserva ghiacciato... Serve per curare le ferite che lo sportivo improvvisato si causa per smaltire il calorico vino rosso invernale....
    Buone ferie Sivietta anche al Santo, ovvio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona la schiacciata Home made!!!Mi sto già leccando i baffi!!

      Elimina
  11. Povera Silvietta, come ti sei conciata la mano... :(
    Però, dai, queste sono le ferite dello sportivo vero, di quello che non demorde... case, si fracassa, si rialza... e riparte! :)
    Vedrai che alla fine i tuoi sacrifici saranno ripagati... e le tue "ferite di guerra" saranno rimarginate! :)

    Bentornata, mi mancavano i tuoi racconti... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche questo è vero... allora sono una sportiva vera perchè cado e mi rialzo sempre??? MI PIACEEE!!!!!

      Elimina
  12. Da brava non sportiva e golosa ti capisco benissimo!Solo che io nemmeno ci provo a correre!!Però "fingo" di fare esercizi in casa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il fingere di fare esercizi in casa è una disciplina che appartiene allo sportivo improvvisato!
      Ottimo.. benvenuta nel club!

      Elimina
  13. presente!
    gorgonzola a me!!!!!
    io ho tirato fuori la bici da corsa....per ora nulla, ma ho già fatto amicizia con l'asfalto parecchie volte e pure un giro , anzi di più (tenendo conto di macchina e scooter :))all'ospedale!
    ma tranquilla......non ricordo nulla, a parte i miei 18 punti sparsi per il cranio!
    ho fatto il volo dell'angelo dicono, ma nessuno e niente mi fererà, ogni primavera a togliere le ragnatele invernali, dalla mia bici!
    ma quanti cerotti ti sei messa? :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già la bici... devo ricordarmi di aprlare anche di quella prima o poi... che il santo del mi omo è un ciclista amatoriale e .. ha provato a coinvolgere pure me... non ti dico quante volte mi son frantumata gli stinchi con i pedali ...
      Quanto ai cerotti... il ginocchio faceva sangue e non avevo un cerotto grosso.. quindi.. ho ripiegato con 4 cerotti piccoli!!

      Elimina
  14. Per caso fanno le olimpiadi del gorgonzola? Oltre ad essere ben allenata non rischieresti nemmeno di farti male. Caso mai ci vediamo lì: anch'io ho anni di duro allenamento alle spalle in questa disciplina... e potrei primeggiare anche nel pane e salame.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se fanno le olimpiadi di pane e gorgonzola la medaglia d'oro non me la leva nessuno... sul pane e salame mi sa che io difetto invece mentre sul pane e prosciutto potrei ottenere ottimi risultati!!!

      Elimina
  15. Cavolo come ti capisco... non sono mai caduta quando sono andata a correre, ma una volta stavo per finire con la faccia in una pozzanghera...

    RispondiElimina
  16. Ahahah eccomi qui! Io sono un semi sportivo improvvisato, almeno per quanto riguarda la corsa che odio con tutto me stesso xD Mi ci sono abbastanza rispecchiato cmounque, soprattutto perché parlavi di pile e gorgonzola e... Sì, eccomi lì! xD
    Complimentoni per il capitombolo! ;)

    RispondiElimina
  17. e chi come me non fa nemmeno la sportiva improvvisata? cioè io cammino veloce magari ma cammino e basta come i pensionati , e non da casa al super per prendere il gorgonzola come stavi pensando!!! io sto a dieta dal lunedi al sabato e poi un giorno libero godurioso questo mi permette ancora di evitarmi le ginocchia sbucciate (a 50 anni non stanno bene) finchè il fisico regge vado avanti così. ti perdono il tuo super lavoro ma pensavo fossi caduta in maniera più disastrosa: chessò ti avevano ingessato le mani e non potevi scrivere!!! non farlo più. roberta

    RispondiElimina
  18. Ma che ti frega delle ginocchia!
    Buone vacanze!

    RispondiElimina
  19. che tra l'altro così ripulite queste foto non rendono nemmeno l'idea perchè in realtà le ferite erano molto più pulp col sanguinamento accentuato!!
    e perchè non citare anche l'altro dettaglio degno di sportivo sprovveduto: lo scegliere il percorso storcicaviglia con erba bagnata che ti inzuppa pantaloni scarpe e calzini dopo pochi minuti.
    cosi si possono avere con poco sforzo le vesciche nei piedi che fanno una certa scena e a bucarle per fare uscire l'acquetta danno quella ricercata soddisfazione di "lotta alla ritenzione idrica"
    è si... siamo proprio irrecuperabili!!1
    firmato, un soccorritore (ma non la digos)

    RispondiElimina
  20. Cara...ma pensa a goderti i cinque giorni di mare e non ti guardare nè le ginocchia nè la ciccia! W il gorgonzola con la schiacciata!!! Baci

    RispondiElimina
  21. Ho fatto tutto quello che hai detto, tranne sbucciarmi le ginocchia.. :P

    RispondiElimina
  22. io non faccio nemmeno finta... assolutamente, troppo faticoso anche solo il pensiero di dover faticare...

    RispondiElimina
  23. tu sei un genio!!

    (e anch'io sono "schiavizzata" al lavoro!)


    http://nonsidicepiacere.blogspot.it/

    RispondiElimina

DaiDaiDai... Partecipa al mio caos!

social network

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...