mercoledì 1 luglio 2009

Per Viareggio.....

L’ho scoperta che avevo poco più di un anno ,
Scorro le vecchie foto e mi vedo correre per la passerella con una pezzolina in testa e il costumino rosso con paletta e secchiello ,
Ricordo mia nonna giovanissima che mi urlava di stare attenta e mio babbo scavava buche profondissime e mi ci sotterrava fino al collo per farmi giocare…

Nei lettini verdi ho dato il mio primo bacio al “mio” bagnino Massimo ,
con le stelle che ci guardavano e le solite promesse “Ti scrivo, ti vengo a trovare a Firenze , ti chiamo…” che facevano da cornice…….…

Sotto l’orologio di Piazza Mazzini ho raccontato ad amiche e amici segreti inconfessabili ,
ho fatto shopping in tutti i negozi e mercatini esistenti.…
Sono cresciuta ( e ingrassata) in passeggiata,
mangiando i panini di Athos,
cenando da Tito del Molo o da Zi’ Rosa,
mangiando quintali di granita al Caffè con la Panna di Galliano
Ho cercato di smaltire i bomboloni alla nutella della pineta con le passeggiate in bici o ballando fino alle 4:00 al Balena o ancora giocando a minigolf in pineta…
Mi sono ubriacata in Darsena tra Macondo e Besos…
Ho fatto la “finta Vip” al Forte, al Lido , ballando fino alle 5:00 al Seven, al Faruk …
Ho guardato i carri per il carnevale ,
Ho aspettato le macchine da Rally nelle colline di Massarosa..
Ho fatto le mie prime vacanze con le amiche… folli, single, scatenate e sempre troppo ubriache…

A 13 anni , nelle calde domeniche di luglio prendevo il treno e passavo la giornata a ustionarmi in spiaggia…
Ancora oggi, prendo spesso il treno il sabato mattina e con piacere e mi faccio portare in modo pigro e indolente nella MIA ADORATA VIAREGGIO che ormai è come una seconda casa..…
Da ieri, ogni volta che prenderò il treno penserò a tutte le persone che sono morte in questa tragedia…
Ogni volta che ci salirò ,e vedrò passare dai finestrini quella che era la Stazione di Viareggio Scalo il mio pensiero andrà a chi non c’è più…
Penserò a quelle persone che andavano a lavorare,
A quelle che semplicemente passavano di la nel momento più sbagliato…
E a quei bambini che hanno chiuso i loro occhioni innocenti senza sapere che non li avrebbero riaperti più……

S.

0 commenti:

Posta un commento

DaiDaiDai... Partecipa al mio caos!

social network

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...